Roma, senza mascherina danneggiano e dirottano bus: arrestati

Saliti a bordo di un autobus senza mascherina, a Roma, non appena l’autista li ha invitati a indossarla, tre uomini hanno danneggiato e dirottato la vettura, e aggredito un utente. Uno di loro, prima di scendere, ha costretto il conducente a consegnarli i soldi che aveva con sé. Uno dei tre accusati, inoltre, era salito anche su un secondo autobus, nel tentativo di farlo partire. Aveva anche percosso il conducente, danneggiato la vettura, e tentato di asportare l’estintore senza riuscirci. Una volta sceso dal bus, aveva scagliato un sasso contro il deflettore sinistro del veicolo per poi fuggire.

Bus Atac
Bus Atac

Si tratta di due romeni di 22 e 19 anni, e un polacco di 31 anni, arrestati dagli agenti della Polizia del XIV Distretto Primavalle, e accusati di rapina, sequestro di persona e interruzione di pubblico servizio. I fatti, come riportato dall’Adnkronos, risalgono allo scorso 29 marzo, quando gli agenti della polizia sono intervenuti in zona Selva Candida dopo essere stati allertati da due conducenti di autobus, aggrediti durante il turno di lavoro.

Autista chiede di indossare la mascherina: danneggiano e dirottano bus

Gli agenti, grazie alle testimonianze raccolte e alle immagini delle videocamere di servizio sono riusciti a identificare i tre uomini. Su richiesta della Procura della Repubblica, il gip del Tribunale di Roma ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare con cui ha disposto gli arresti domiciliari per due di loro, e il carcere per il terzo.