Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2020

Pubblicato il

Segni, Carpinetana: verbali confermano l’utilizzo del tutor

di Redazione

Dalle prime multe elevate si evince che il sistema Celeritas può rilevare la velocità media ma non quella istantanea

Il pasticcio è servito. Il Giudice di Pace di Genzano, foro competente per le multe elevate dal comune di Segni a seguito della chiusura del GDP locale, avrà il suo bel da fare nei prossimi mesi.

Sono già arrivati, infatti, a tempo di record i primi verbali, a seguito dell'introduzione degli autovelox, pardon tutor, installati lungo Via Carpinetana. Una segnaletica a dir poco ingannevole, considerando che si evidenzia (come si evince facilmente dalle foto) l'utilizzo del solo autovelox e non del tutor.

Al contrario invece, dalla lettura dei verbali si osserva come gli stessi facciano riferimento al sistema Celeritas che, per definizione, consente "di calcolare la velocità media su un tratto di strada compreso fra due portali di rilevamento"; mentre, a differenza del sicve tutor, "non è in grado di rilevare della velocità in modalità istantanea".

Le domande allora, per dirla alla Lubrano, nascono spontanee: perché se il Comune di Segni voleva inserire il tutor non ha installato una segnaletica adeguata? Come fa un automobilista a capire che nel tratto di Carpinetana compreso tra i due autovelox (perché è questo quello che sembrano) viene rilevata la velocità media? Forse perché l'unico obiettivo del Comune era quello di fare cassa?

Attenzione pero! Perché se si accerterà l'irregolarità della segnaletica, così come appare evidente (ma ci rimettiamo alla decisione del Giudice competente), il Comune, oltre ai 150.000 euro che sborserà in tre anni per l'affitto dei sistemi di rilevamento della velocità, non riceverà un euro dagli automobilisti distratti (certamente non quanto il Comune). Al contrario, potrebbe essere condannato anche al pagamento delle spese processuali.

Siamo davvero sicuri che quei 150.000 euro non potevano essere spesi diversamente? Ah certo il tutto è stato fatto con la finalità di limitare al minimo gli incidenti su Via Carpinetana.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un'ultima domanda è doverosa: ma che fine ha fatto la richiesta dell'ex sindaco di Segni Stefano Corsi che chiedeva all'Astral di innalzare il limite di velocità da 50 a 70 km/h, parlando nella missiva di rischio tamponamenti?

Ora che sulla poltrona di primo cittadino c'è la Maria Assunta Boccardelli, la speranza è che si possa al più presto rimediare a queste storture, inserendo la segnalitica con la corretta indicazione del tutor ed innalzando il limite a 70 km/h.

In una sola parola: trasparenza!

 

 

 

 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento