Calcio

Serie A, il Milan trionfa in campionato: sfida salvezza alla Salernitana

La Serie A 2021-2022 è ufficialmente conclusa: a trionfare è il Milan che nel pomeriggio ha battuto 0-3 il Sassuolo non deludendo le aspettative e mantenendo i due punti di vantaggio sull’Inter, vittoriosa sulla Sampdoria per 3-0 a San Siro.

Sassuolo-Milan

Due gare a indirizzo unico quelle che potevano decidere a tutti gli effetti le sorti di questo campionato: a Sassuolo una sola squadra scesa in campo in uno stadio a tinta (quasi) unica. Il rosso predominava, infatti, per quasi la totalità degli spalti. Il pubblico delle grandi occasioni aveva seguito la propria squadra in Emilia Romagna per poi regalarsi un’invasione di campo per andare ad abbracciare i giocatori che hanno scritto la storia di questo campionato. Tre gol nati da tre errori dei neroverdi: una gara disattenta che, in un momento in cui la spina è ormai staccata, era preventivabile. Poche avanzate del Sassuolo sono infatti la timida risposta a quanto hanno fatto i rossoneri.

Inter-Sampdoria

A Milano, dove anche piazza Duomo era tinta di rossonero prima della festa scudetto, l’Inter affrontava la Sampdoria. Una gara specchio rispetto a quella di Sassuolo dove il Milan ha rifilato i tre gol ai ragazzi di Dionisi nel primo tempo: Perisic e Correa, infatti, hanno steso Candreva e compagni con tre gol nel secondo tempo. Una vittoria di cuore nonostante le voci della schiacciante vittoria dei rossoneri contro il Sassuolo. Altra doppietta per Correa in questa prima stagione con l’Inter, con tutte le difficoltà del caso tra infortuni e una titolarità che molto spesso è mancata a favore della coppia Dzeko-Lautaro.

Lo scontro salvezza

La Salernitana cade in casa contro l’Udinese con il clamoroso risultato di 0-4 eppure i granata sono salvi. Infatti il Cagliari, il quale necessitava di almeno 3 punti per sperare di avere qualche chance, non va oltre lo 0-0 contro il Venezia in laguna. Una gara spenta in cui i rossoblù hanno tentato di trovare la via del gol senza riuscire nel proprio intento. Dall’altra parte l’ennesimo capolavoro di Nicola: altra salvezza “impossibile” raggiunta dopo quella di Crotone del 2017. Anche stavolta la salvezza era questione impossibile eppure lui è riuscito nell’obiettivo di dare una speranza alla piazza e, poi, di renderla gioiosa e festosa al termine di questo campionato. Di fatto il percorso intrapreso da dopo la sconfitta nei minuti finali contro la Roma all’Olimpico. Scudetto al Milan, con Inter, Napoli e Juventus in Champions, Lazio e Roma in Europa League e la Fiorentina in Conference League dopo la grande vittoria contro i bianconeri nell’anticipo del sabato sera. Sorpresa Atalanta