Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Gennaio 2023

Pubblicato il

Alla malora

Stazione Ferroviaria Valmontone, ancora atti di vandalismo inaccettabili

di Redazione
La seconda puntata del report del nostro lettore, abituale cliente del servizio ferroviario, pendolare come tanti e che la mattina raggiunge Roma per lavoro
Valmontone, stazione ferroviaria
Valmontone, stazione ferroviaria

Oggi vi proponiamo la seconda puntata del report del nostro lettore, abituale cliente del servizio ferroviario, pendolare come tanti e che la mattina raggiunge Roma per lavoro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ecco il report del nostro lettore

“Continuano gli atti di vandalismo e abbandono ma sembra che nessuno sia interessato a raccogliere la denuncia. Appena arrivati vediamo un cesto per la spazzatura dato alle fiamme. Appare sciolto dalle fiamme. Manca ancora la porta d’ingresso alla stazione, come fosse normale ma varcata la soglia una sorpresa. La macchina obliteratrice per timbrare il biglietto di viaggio è letteralmente spaccata. Non solo una, nella sala sono 2 ed entrambe risultano spaccate. Con una variante: lo spazio in cui dovrebbe uscire il biglietto obliterato funge da portacenere. Stessa sorte per la biglietteria, utilizzata come portacicche. Muovendoci all’interno della stazione troviamo le cabine telefoniche, ormai anacronistiche, ma allora perché tenerle, meglio rimuoverle. E invece sono state saccheggiate e rotte, così come appare saccheggiata e rotta qualunque cosa all’interno della stazione ferroviaria. Anche la porta d’uscita che ti conduce ai treni ha i vetri rotti, esattamente come il mese scorso”.

Il lettore suggerisce di installare delle telecamere, noi proponiamo ai diretti interessati: Ferrovie dello Stato Italiane, Forze dell’ordine, Comune di Valmontone, di provare un minimo di senso di responsabilità e di coinvolgimento, che a quanto sembra dalle testimonianze del nostro lettore, nessuno prova. Guarda il video qui sotto.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo