Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Aprile 2021

Pubblicato il

Una Lazio brillante passeggia sul Genoa: è 4-0

di Redazione

Grande prestazione dei ragazzi di Inzaghi sul Genoa. Finisce 4-0 in un Olimpico in festa

Dopo la sconfitta di misura contro l’Inter di Antonio Conte, la Lazio è tornata all’Olimpico contro un Genoa ferito, situato al 15° posto in classifica, grazie ai 6 punti, frutto di una vittoria e tre pareggi. Ci sono state ben cinque novità nella formazione iniziale rispetto al turno infrasettimanale di Milano e sono: Radu, Marusic, Leiva, Parolo, Lulic e Immobile. Quest’ultimo, tornato titolare dopo l’esclusione dal 1’ della scorsa partita, per i fatti successi contro il Parma. Le squadre che precedono la Lazio hanno vinto tutte, ed i biancocelesti vogliono rimanere attaccati al treno. Vediamo com’è andata.

CRONACA

Gol della LAZIO! Al 7’ Immobile serve Milinkovic al limite dell’area che la piazza nell’angolino sinistro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Al 9’ parata strepitosa di Strakosha, che para un colpo di testa di Romero destinato a rete.

Al 14’ Milinkovic serve Marusic che da posizione defilata tira in porta, ma palla sull’esterno della rete grazie anche alla deviazione di un difensore rossoblu.

Al 20’ occasionissima per Immobile, che lanciato in profondità da Strakosha non riesce ad angolare bene il suo tiro, respinge Radu.

24’, altra doppia parata di Strakosha, che salva la sua porta per ben due volte da conclusioni ravvicinate dei genoani.

Cross dalla sinistra e bel tiro di testa al 30’ di Milinkovic che sfiora il 2-0, ma palla alta di pochissimo.

35’ RADDOPPIO DELLA LAZIO!! Immobile defilato sulla destra, passa al centro dove c’è un solissimo Luis Alberto che non ha problemi a metterla in rete.

37’ Gol annullato dal VAR, si torna sull’1-0.

Questa volta è gol!!! 2-0 della Lazio al 40’ firmato da un bel tiro di Stefan Radu sotto il sette su assist di Luis Alberto!

 

46’ Le squadre vanno negli spogliatori sul parziale di 2-0, con un ultimo brivido per il Genoa che è riuscito a salvare un attacco del duo Immobile-Correa.

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

51’, Prima sostituzione per la Lazio, esce il Tucu Correa, applaudito dai laziali, entra Caicedo.

Dopo un avvio di secondo tempo con pochissime occasioni, TERZO GOL DELLA LAZIO al 59’!! Caicedo innescato da Milinkovic supera Radu e con il mancino la mette in rete.

72’ schema tentato dai genoani, ma niente da fare, la difesa della Lazio spazza.

Secondo cambio per i biancocelesti: al 74’ esce Milinkovic tra gli applausi scroscianti dell’Olimpico ed entra Marco Parolo.

QUARTO GOL!! Immobile fa 4-0 al 77’! Filtrante di Luiz Felipe, e palla nel sacco alla sinistra di Radu.

Ultimo cambio, ovazione per Immobile all’86’, entra Adenkanye.

90’ giallo per Caicedo, che simula in area di rigore del Genoa. TERMINA IL MATCH! Lazio padrona, Genoa battuto 4-0.

 

TABELLINO

Serie A TIM 2019-2020, 6ª giornata

Stadio Olimpico di Roma – domenica 29 settembre 2019, ore 15:00

Lazio – Genoa 4-0 (7' Milinkovic, 40' Radu, 59' Caicedo, 78' Immobile)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic-Savic (dal 74' Parolo), Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa (dal 52' Caicedo), Immobile (dall'86' Adekanye). A disp.: Proto, Vavro, Patric, Bastos, Lazzari, Lukaku, Jony, Cataldi, Berisha, Parolo, Adekanye, Caicedo. All.: Simone Inzaghi. 

GENOA (3-5-2): Radu; El Yamiq, Romero, Criscito; Ghiglione, Lerager (dal 45' Pandev), Radovanovic, Cassata (dal 69' Shone), Barreca (dal 45' Pajac); Kouamè, Sanabria. A disp.: Jandrei, Marchetti, Biraschi, Goldaniga, Zapata, Ankersen, Jagiello, Pajac, Schone, Favilli, Pinamonti, Pandev. All.: Aurelio Andreazzoli

ARBITRO: Pairetto (sez. Torino)
ASSISTENTI: Ranghetti e Bottegoni
IV UOMO: Illuzzi
VAR: Mazzoleni
AVAR: Paganessi

NOTE: Ammoniti El Yamiq e Sanabira nel Genoa. Ammonito per simulazione Caicedo nella Lazio.

RECUPERO: 1' pt, 0' st.

Altre Notizie

"Salviamo il pianeta perché è pieno di gnocca"

Cobas lavoro privato: negozi aperti la domenica favoriscono cambiamenti clima

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento