Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Novembre 2020

Pubblicato il

Forse un'infezione

Viterbo, caduto nel pozzo è salvo: muore giorni dopo per acque ingerite

di Redazione

L'uomo era caduto nel pozzo della propria abitazione ed era stato salvato dai Vigili del Fuoco, ma è deceduto per le acque malsane ingerite

Uomo caduto nel pozzo
Uomo caduto nel pozzo

Era caduto nel pozzo ma dopo il difficile salvataggio nulla faceva presagire un simile epilogo. La vicenda, che sembrava spaventosa ma non fatale era accaduta il 4 maggio scorso, a Sant’Angelo, in provincia di Viterbo, quando un uomo era precipitato nel pozzo di casa sua. Erano stati momenti di panico per lui, che era rimasto aggrappato ai tubi che l’avevano sorretto fino all’arrivo dei Vigili del Fuoco. La persona aveva retto con tenacia cercando di ingerire meno acqua possibile, mentre i pompieri correvano verso la sua abitazione per tirarlo su. La vittima era poi stata affidata alle cure mediche. Sul posto presenti anche un’ambulanza e le forze dell’ordine.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Caduto nel pozzo e infettato?

I pompieri avevano utilizzato le tecniche spelo-alpino-fluviali (SAF) per poter recuperare la vittima. Sembrava che la vicenda si fosse quindi conclusa nel migliore dei modi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Purtroppo invece, in queste settimane l’uomo ha iniziato a non sentirsi bene e sembra che sia deceduto per via di un’infezione causata dalle acque ingerite nel pozzo. Seguirà un’autopsia per capire quali sono le cause che hanno condotto l’infezione fino al decesso e che tipo di liquidi abbia ingerito. Anche per analizzare eventuali acque pericolose nella zona in cui la vittima viveva.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento