Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Agosto 2022

Pubblicato il

Sicurezza, una chimera

A Roma le strisce pedonali sbiadite sono la norma, è un problema serio

di Redazione
"Tutte le strade della Capitale vanno messe in sicurezza e bisogna farlo adesso, prima di settembre"
Strisce pedonali invisibili a piazza della Repubblica (Roma)
Strisce pedonali invisibili a piazza della Repubblica (Roma)

A Roma un incidente stradale su tre è attribuito alla cattiva manutenzione della segnaletica. La segnaletica prevista dal Codice della Strada per le nostre strade si distingue in orizzontale e verticale. La segnaletica orizzontale è quella disegnata sull’asfalto, a volte può essere discordante rispetto al cartello stradale a bordo strada, che fa parte invece della segnaletica verticale.

Segnaletica stradale pessima

Nella Capitale cittadini e turisti pagano le conseguenze di una pessima manutenzione della segnaletica stradale: strisce pedonali sbiadite, stop invisibili, divieti d’accesso divelti, cartelli stradali sradicati dal marciapiede, persino semafori oscurati da foglie appartenenti a rami di alberi non potati. 

Pedica: “Agire adesso, prima che il traffico tornerà regolare”

“Quello delle strisce pedonali sbiadite, soprattutto davanti alle scuole e nei luoghi più affollati come quelli della movida, è un problema serio. Tutte le strade della Capitale vanno messe in sicurezza e bisogna farlo adesso, prima di settembre, quando la città tornerà a riempirsi e il traffico tornerà regolare“. È quanto afferma in una nota Stefano Pedica, segretario del Lazio di Più Europa.

“Tantissimo lavoro ancora da fare”

“La verità è che negli anni passati è sparita completamente la manutenzione – sottolinea Pedica – Ma non si possono lasciare le strade con le strisce pedonali fantasma. Strade che, il più delle volte, sono anche off limits per i disabili, viste le barriere architettoniche. La giunta Gualtieri si sta impegnando ma ancora c’è tantissimo lavoro da fare“. (Com/Mtr/ Dire)

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?