21 Ottobre 2021

Pubblicato il

Ama, Strozzi: “Mi dimetto, commessa leggerezza”

di Redazione
Il presidente e ad non aveva informato Marino di un procedimento penale nei suoi confronti

Era stato nominato soltanto una settimana fa dal sindaco Marino presidente e a.d. di Ama. Tuttavia Ivan Strozzi non aveva messo al corrente il sindaco di Roma di essere indagato per traffico illecito di rifiuti dalla procura di Patti.

Così, nella giornata di ieri, quando i quotidiani hanno diffuso la notizia del procedimento penale in atto, al Campidoglio si sono vissuti momenti di elevata tensione, culminata con la richiesta esplicita di Marino: "Si tratta di un'omissione gravissima: è venuta meno la fiducia. Un rapporto fiduciario non può essere costruito così, chiedo a Strozzi di rinunciare all'incarico. Lo avevamo individuato come presidente per Ama per la sua esperienza nel settore rifiuti. Dopo la nomina abbiamo appreso di un procedimento penale che lo riguarda".

Vuoi la tua pubblicità qui?

A quel punto il passo indietro di Strozzi è stato inevitabile: "Mi dispiace per l'equivoco – ha dichiarato dopo un vertice tenutosi in Campidoglio – in cui ho indotto il sindaco Marino, l'assessore all'Ambiente e il direttore esecutivo. Perciò rinuncio agli incarichi in Ama. Sono molto dispiaciuto, è stata una mia leggerezza e mi assumo la responsabilità. L'avviso di garanzia nei miei confronti riguarda fatti di cui non ho alcuna responsabilità".

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo