Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Luglio 2021

Pubblicato il

Choc sul litorale romano

Ardea, spari in strada: due bambini di 3 e 8 anni feriti gravi e un anziano deceduto

di Livia Maccaroni

Sparatoria nelle strade di Ardea. Sono in corso le ricerche per individuare il responsabile della tragedia

Tragedia ad Ardea, vicino a Roma. Nella mattina di oggi, 13 giugno, sono stati sparati in strada diversi colpi d’arma da fuoco, che hanno ferito due bambini e causato la morte di un anziano. Dalle primissime informazioni sembra che ad aprire il fuoco sia stato un uomo che si è poi allontanato. Diversi passanti hanno assistito ai drammatici momenti del tragico episodio, vivendo attimi di paura e sgomento per l’accaduto.

Tantissime le chiamate arrivate al Numero di emergenza 112 che ha attivato i soccorsi. Sul posto i carabinieri di Ardea, Anzio e Pomezia che hanno avviato ricerche per rintracciare l’uomo.

La sparatoria è avvenuta in via degli Astri, nel consorzio Colle Romito, e l’uomo si sarebbe barricato in un’abitazione. I bambini sono stati trasportati con due elicotteri. E’ in corso una caccia all’uomo per rintracciare il folle autore della sparatoria, un’operazione condotta dai carabinieri di Anzio e Pomezia.

Autore spari chiuso in appartamento

Si è chiuso in un appartamento in zona Ardea vicino a Roma, l’esecutore degli spari che hanno colpito un anziano e due bambini a via degli Astri, nel consorzio Colle Romito. I bambini hanno 3 e 8 anni e sarebbero in gravi condizioni. Morto invece l’anziano. L’appartamento è presidiato dai carabinieri.

Vuoi la tua pubblicità qui?

D’Amato: situazione gravissima per i 2 bambini

“Ho avuto una prima relazione dalla Direzione Sanitaria dell’Ares 118. I nostri operatori sono sul posto con due elicotteri, due ambulanze e un’automedica per soccorrere le persone coinvolte nella sparatoria fra cui due bambini di 3 e 8 anni. La situazione rappresentata è gravissima e sono in costante aggiornamento con i nostri soccorritori”. Lo scrive in una nota l’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato in merito alla sparatoria avvenuta questa mattina ad Ardea.

Vuoi la tua pubblicità qui?

D’Amato: Morti anche i bambini feriti

“Ho ricevuto ora una telefonata che non avrei mai voluto avere, il Direttore Sanitario dell’Ares 118 mi ha appena comunicato che i medici soccorritori stanno facendo la constatazione di decesso per entrambi i bambini. Il primo a non farcela è stato il più piccolo, poi purtroppo è mancato anche il secondo bambino.

Gli operatori intervenuti sul posto hanno impiegato tutti gli sforzi possibili per salvare le vittime con ripetuti tentativi di rianimazione, ma la situazione è apparsa fin da subito compromessa. Sono profondamente scosso per l’accaduto ed esprimo tutto il mio rammarico e le più sentite condoglianze ai familiari e all’intera comunità di Ardea che oggi vive un terribile lutto per questa tragedia”. Lo comunica in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Sono morti i due bambini vittime di colpi di arma da fuoco ad Ardea, alle porte di Roma, sparati da un uomo che al momento si trova chiuso in un appartamento della zona. Oltre ai due minori, di 3 e 8 anni, è stato colpito anche un anziano anch’egli deceduto. (Com/Vid/ Dire)

LEGGI ANCHE:

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento