Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Maggio 2021

Pubblicato il

Artena, altri successi per Alessandro Di Cori

di Manuel Mancini

Tanti successi ma, anche due segni negativi, il mondiale e la perdita del cuginetto Joele, al quale dedica una vittoria

Chiusa la stagione di Kart 2014 facciamo il punto della situazione per quanto riguarda il pilota artenese Alessandro Di Cori.

Partiamo dalla fine, dall’ultima gara, disputata il primo weekend di dicembre, competizione molto “sentita”, Trofeo Ayrton Senna corsa effettuata nella pista più bella d’Italia, Sarno (NA).  Alessandro, campione del mondo di Kart 2013 nella categoria Junior Rok Cup, salta le prove del venerdì e del sabato, per non assentarsi dalla scuola, si presenta in pista per le qualifiche della domenica mattina e si aggiudica il 5° tempo. Con sorpassi decisi, spettacolari, al limite della fisica, il corridore artenese ottiene il primo posto in tutte e tre le gare.

Altro  gran premio stravinto il trofeo dedicato alla memoria di Gilles Villeneuve, scomparso l’8 maggio 1982 sul circuito di Zolder. Di Cori sulla pista di Arce conquista la pole e successivamente il gradino più alto del podio.

Nella stagione 2014 Alessandro conquista il 1° posto alla competizione di Area Rok centro Italia che si è svolta sul noto circuito di Battipaglia; successo ottenuto usando le sue ormai note caratteristiche, sorpassi decisi e al limite dell’impensabile. Un 3° posto al campionato italiano Junior Rok effettuata a settembre sul circuito internazionale di Siena.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Segno negativo nella stagione 2014 per il giovanissimo Alessandro, quindici anni lo scorso agosto, il mondiale. Dato favorito, vista la vittoria ottenuta l’anno prima, sui circa 100 piloti partecipanti provenienti da 35 paesi, ottiene il 5° tempo assoluto ma, durante le qualifiche per la finale un corridore attraverso una manovra scorretta lo costringe fuori pista con il conseguente ritiro dalla gara.

Annotazione non positiva anche la perdita del cuginetto Joele, al quale ha dedicato la vittoria del campionato Unione Piste Nazionali, gran premio disputato sul circuito del Sagittario a Latina (foto).

A descriverci l’andamento dell’anno sportivo appena concluso il papà Massimo, mentre Alessandro commenta così << Per raggiungere questi risultati di enormi sacrifici, non solo economici, ringrazio i miei genitori, il team, il mio meccanico personale, il motorista e tutti gli sponsor che hanno collaborato per farmi ottenere le vittorie>>.

Nel 2015 ci sarà il passaggio di categoria, dalla Junior Rok alla Super Rok, dove si affronterà con i top driver che lo aspettano con ansia.

 

     

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento