Assessore Sanità D’Amato: “visite mediche specialistiche prenotabili online”

Arrivano novità sul fronte sanitario. Le visite mediche specialiste potranno essere prenotate online come si è fatto fino adesso con i vaccini anti-Covid.

Da metà aprile, infatti, come ha dichiarato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, nella regione Lazio sarà possibile accanto al sistema del Recup accedere alle prenotazioni delle prestazioni mediche tramite un sito dedicato. Una grande svolta dato che solitamente era difficile prendere la linea e parlare con un operatore.

L’assessore D’Amato ha dichiarato al quotidiano Il Messaggero che “oggi per prenotare una visita fai il numero del Recup oppure vai allo sportello, accanto a questo sistema, che resta in vigore, si aggiunge una novità: ci si potrà collegare da pc al sito regionale, inserendo il numero della tessera sanitaria e il codice della ricetta dematerializzata prescritta dal medico. A quel punto sulla schermata apparirà la visita che si deve effettuare e i luoghi dove è erogata, a partire da quelli nell’Asl di residenza. Scorrendo l’elenco completo si potrà scegliere il posto, il giorno e l’orario proprio come avviene con gli Hub vaccinali e si prenota la visita. Per noi è una rivoluzione che stiamo organizzando a tappe“.

Assessore Alessio D'Amato
Assessore Alessio D’Amato

Prenotazione online visite mediche specialistiche

Il progetto dovrebbe partire a metà aprile. Inoltre, oltre al sito dedicato appositamente per l’operazione di prenotazione, ci sarà anche un’applicazione per tablet e smartphone. Tramite l’app, infatti, si potrà inquadrare il codice a barre della ricetta dematerializzata dal medico e fissare un appuntamento. Inoltre, la prenotazione sarà ricordata all’utente 72 ore prima. A quel punto si potrà confermare o annullare.

Per quanto riguarda il ticket, invece, può essere pagato o fisicamente nella tabaccherie oppure nella modalità online con PagoPA.

Quelle che entreranno a regime secondo questa nuova modalità sono 68 prestazioni, tra prime visite e anche esami di diagnostica. Partiamo con un primo step, ovvero con 12 visite, da quella cardiologica a quella oculistica fino alla visita dermatologica che rientrano nella fascia ‘D’. Differita e ‘P’ programmata per le quali le prestazioni devono essere erogate entro un tempo determinato, ovvero tra i 30 e i 60 giorni“.