Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Dicembre 2022

Pubblicato il

Centenario Marcia su Roma, la città risponde con una mobilitazione antifascista sabato 29 ottobre

di Giulia Bertotto
Alberto Fazolo: "Celebrare la memoria di ieri, difendere la Resistenza oggi e vigilare sul presente"
Striscione antifascista

Nei giorni del centenario della Marcia su Roma gli antifascisti della capitale si riuniscono nel luogo simbolo del fascismo, piazza Venezia, per rivendicare cento anni di lotte e Resistenza. Sarà il momento per ricordare le vittime del fascismo e per ribadire la contrarietà alla militarizzazione della società e la logica della “guerra permanente”.

Sarà occasione per criticare la deriva autoritaria degli ultimi anni, in cui le libertà personali e gli spazi di agibilità politica sono stati sempre più compressi.

Nuovo Governo e pericolo revisionista: il comunismo rischia l’inagibilità politica?

Questa ricorrenza si colloca in una fase politica molto delicata, in cui per la prima volta si insedia un Governo guidato da un’esponente della destra post fascista. Dalle prime dichiarazioni è già chiaro a cosa stiamo andando incontro. Il nuovo Governo si ispirerà a quello polacco che è testa di ponte dell’imperialismo USA in Europa, quasi uno Stato confessionale in cui i più importanti diritti delle donne vengono calpestati, rafforzando quindi la struttura sociale patriarcale.

Il revisionismo storico è una costante dell’azione politica della maggioranza parlamentare: alcuni esponenti della coalizione di Governo già si sono espressi in merito all’equiparazione tra nazismo e comunismo, aprendo la strada alla limitazione dell’agibilità politica dei comunisti.

Roma, mobilitazione antifascista sabato 29 ottobre

Tuttavia il presidio antifascista nel centenario della Marcia su Roma è stata pensato ben prima della nascita del nuovo Governo, ovvero svincolato dalla fase, però tiene conto degli sviluppi della situazione reale.

In ciò non si può che esprimere perplessità e dissenso sull’autorizzazione del Prefetto per il 29-30 ottobre a Piazza Venezia del raduno-parata nazionale degli “ufficiali in congedo/UNUCI”.

Nel corso della giornata a Roma ci saranno anche altre iniziative, ufficialmente nessuna per celebrare il centenario dell’avvento del fascismo, ma la vigilanza rimane alta, per questo saremo mobilitati sabato 29 ottobre 2022 da ore 15:00 in L.go Madonna di Loreto (p.za Venezia). Oggi il compito degli antifascisti è quello di rivendicare un secolo di lotte e di riaffermare gli ideali e i valori che le hanno ispirate. In contemporanea è previsto anche un corteo a Milano, con partenza da Piazzale Loreto.

Celebrare la memoria e vigilare sul presente

“Siamo al centenario della Marcia su Roma. I più in questo evento vedono soltanto l’ascesa del fascismo, ma per gli antifascisti è l’inizio della Resistenza. Per questo gli antifascisti romani si sono dati appuntamento in piazza Venezia sabato 29 ottobre.

Ci riuniamo per celebrare cento anni di lotta, la memoria dei caduti e anche come forma di presidio per tenere alta la vigilanza sulla delicatissima e complessa fase storica attuale.

In particolar modo la fase politica, ma anche ciò che succederà concretamente nelle piazze politiche in questa data, dato che sono previste una parata militare a piazza Venezia la mattina e altre aggregazioni neofasciste. Saremo in piazza per rivendicare il nostro antifascismo, oggi vivo più che mai. Invitiamo tutti i cittadini e le cittadine a partecipare”, lo ha affermato Alberto Fazolo, Militante Internazionalista, economista e giornalista, promotore dell’iniziativa nel pomeriggio romano.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo