Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Ottobre 2020

Pubblicato il

Lo sapevate che...

Fiumicino consegue il Covid-19 5 Star Airport Rating

di Redazione

Fiumicino ha conseguito il "Covid-19 5 Star Airport Rating" rilasciato da Skytrax, importante ente di rating del settore aeroportuale

Fiumicino 5 Star Airport Rating
Fiumicino aeroporto

L’Aeroporto Leonardo Da Vinci, meglio conosciuto come Fiumicino, è un autentico punto di riferimento per quel che riguarda le misure anti-Covid. Proprio poche settimane fa abbiamo fatto il punto, in quest’articolo, sul fatto che per la prima volta lo scalo romano abbia registrato zero persone positive. E oggi è giunta una notizia che conferma in modo ulteriore la grande puntigliosità con cui l’organizzazione dell’aeroporto gestisce il rispetto delle normative anti-contagio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Fiumicino consegue il primo Covid-19 5 Star Airport Rating

Sul profilo Facebook ufficiale della Regione Lazio, infatti, è stato annunciato che l’aeroporto romano ha conseguito il “Covid-19 5 Star Airport Rating” rilasciato da Skytrax, importante ente di rating riguardante il settore aeroportuale internazionale.

Come si può intuire dal nome, questo riconoscimento viene appunto conferito agli scali che dimostrano di rispettare in modo ferreo le disposizioni anti-Covid. E Fiumicino è addirittura il primo aeroporto a cui è stato assegnato il riconoscimento. Segno evidente del fatto che il Lazio e l’intera Italia possono vantare, da questo punto di vista, un’autentica eccellenza.

Al momento, Skytrax ha potuto valutare i soli scali europei, anche se c’è l’obiettivo di estendere tali valutazioni anche in altri continenti. Nessun aeroporto, come si diceva, ha ottenuto le “5 stelle” di Fiumicino, tuttavia vi sono altri aeroporti europei che sono riusciti a conseguirne 3. Ovvero esattamente l’Aeroporto di Málaga-Costa del Sol (AGP) in Spagna, Heathrow a Londra (LHR) e l’Aeroporto di Nice Côte d’Azur (NCE) in Francia.

L’ottima segnaletica

L’ente Skytrax ha dichiarato che la sua valutazione prende in considerazione una serie di aspetti, tutti fondamentali per consentire ai viaggiatori e a tutti gli operatori la massima sicurezza. Aspetti che sono stati rilevati sia visivamente che attraverso degli specifici test.

Anzitutto, ha convinto appieno la segnaletica: i percorsi da seguire nell’aeroporto sono stati indicati in modo impeccabile. Ciò consente una gestione dei flussi assolutamente ottimale, altrettanto importante è stato inoltre ritenuto il fatto che le indicazioni fossero proposte in tutte le principali lingue del mondo, e ciò è ovviamente indispensabile in uno scalo internazionale quale Fiumicino.

Bene l’uso della mascherina e l’igiene

Lo scalo romano ha stupito positivamente anche per quanto riguarda l’uso obbligatorio della mascherina. Un dispositivo di protezione individuale indispensabile in tutti gli ambienti indoor che può essere acquistato con grande facilità anche online. Ad esempio presso e-commerce quali lamiastampante.it; anche la presenza costante del personale addetto alle pulizie è stata considerata un elemento molto utile nella valutazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Importanti accorgimenti organizzativi

I voli in entrata e in uscita sono stati consolidati in un unico terminal, e questo è stato considerato positivamente in quanto rende più agevole il monitoraggio dei passeggeri. Ma la vera “chicca” dell’Aeroporto Leonardo da Vinci è senza dubbio la presenza di una grande struttura gestita direttamente dalla Croce Rossa. Ovvero un centro di test covid di 7.000 piedi quadrati il quale esegue i test anche nella modalità in-drive, quindi mentre i passeggeri sono in auto.

Sebbene il numero di passeggeri che transitano da Fiumicino si sia ridotto, come è accaduto praticamente ovunque, lo scalo romano continua ad ospitare una quantità di viaggiatori davvero molto alta, se la si rapporta la particolare periodo che si sta vivendo.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento