Nettuno, mogli “segugio” pedinano i mariti e scoprono centro estetico a luci rosse

Come riportato da Il Messaggero, a Nettuno, in provincia di Roma, delle mogli “segugio”, dopo aver pedinato i loro mariti, hanno scoperto e denunciato ai Carabinieri un centro estetico rivelatosi a luci rosse. Dopo numerose segnalazioni, infatti, i militari hanno appurato che nella struttura si consumavano rapporti sessuali.

Carabinieri

A pubblicizzare i servizi “paralleli”, veri e propri annunci su un sito internet, ma anche dei volantini lasciati nelle cabine delle lettere di alcuni appartamenti sul litorale. Le mogli, che hanno scoperto l’attività a luci rosse del centro, hanno ascoltato vari residenti della zona raccogliendo alcune testimonianze, poi consegnate ai Carabinieri.

Centro estetico a luci rosse: arrestata la titolare

La titolare, 51enne cinese che viveva clandestinamente in Italia, è stata arrestata per favoreggiamento della prostituzione nei confronti di una connazionale di 30 anni. Un’altra donna, addetta alle prenotazioni via web, è stata denunciata. Alla struttura sono stati sequestrati i 2mila euro trovati in classa durante il blitz, alcuni telefonini utilizzati per contattare i clienti, e l’immobile. Il proprietario, tuttavia, si è dichiarato estraneo alla vicenda, spiegando che il pagamento per l’affitto avveniva regolarmente e senza problemi.