Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Luglio 2020

Pubblicato il

Prediligeva lo stesso Istituto bancario

di Redazione

Arrestato a Roma dalla Polizia rapinatore inchiodato dalle immagini di vigilanza

Travisato con uno scaldacollo e armato di uno spadino di acciaio ha rapinato due diverse agenzie dello stesso istituto bancario presenti ad Ostia, il 2 e il 28 novembre dello scorso anno.

Le indagini per individuare il rapinatore hanno avuto una svolta al termine dell’esame di alcuni fotogrammi, estrapolati dai filmati dei sistemi a circuito chiuso delle banche rapinate.

M.F., di 47 anni, agiva sempre con lo stesso modus operandi ed aveva come consuetudine, dopo essersi impossessato del denaro delle casse, di prendere in ostaggio dei clienti all’interno dell’agenzia al fine di agevolarsi la fuga.

Sono state alcune riprese delle telecamere interne ad evidenziare ai poliziotti un particolare bracciale d’acciaio ed un orologio che l’uomo indossava, mentre con il braccio afferrava e stringeva gli ostaggi.

Gli investigatori hanno quindi indirizzato le indagini proprio nei confronti di alcune persone della zona con specifici precedenti di polizia.

Dopo approfondite ricerche sono riusciti ad individuare ad Acilia M.F., constatando che l’uomo aveva al polso proprio lo stesso bracciale immortalato dalle immagini.

Partendo da questo particolare sono iniziate le indagini e, avuti ulteriori riscontri, sono scattate le perquisizioni, nel corso delle quali i poliziotti del Commissariato hanno rinvenuto e sequestrato lo spadino e lo scaldacollo in pile, oltre ad un jeans ed un paio di scarpe di ginnastica utilizzati nelle rapine.

E’ stato inoltre il sequestro del bracciale e l’orologio ad inchiodare il rapinatore alle sue responsabilità.

Sulla base delle risultanze investigative emerse, il Giudice per le indagini preliminari ha quindi emesso un provvedimento di custodia cautelare in carcere, eseguito dai poliziotti nella giornata di ieri.

Nel corso delle indagini è emerso che l’uomo aveva in passato richiesto un mutuo ad un’agenzia della banca e, in seguito al rifiuto, aveva maturato un forte risentimento, decidendo di prendere di mira gli sportelli presenti ad Ostia dello stesso istituto bancario.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi