08 Marzo 2021

Pubblicato il

Il valore della memoria

Salvo D’Acquisto, l’omaggio del progetto “Mi Ricordo” a 100 anni dalla nascita

di Redazione

L’incontro su Salvo D'Acquisto è stato organizzato nell’ambito del progetto “MI RICORDO” ideato dalla Fondazione Anna Maria Catalano

Salvo D'Acquisto, Mi ricordo
Salvo D'Acquisto, Mi ricordo

Successo a Fiumicino per il convegno “Il coraggio di essere liberi”. Presenti anche 50 studenti delle scuole superiori. Temi centrali del dibattito la memoria, la conoscenza e la partecipazione. Diverse iniziative nel corso del mese di ottobre hanno celebrato la ricorrenza del centenario della nascita di Salvo D’Acquisto. Fiumicino, proprio nel giorno della sua nascita, il 15 ottobre, ha commemorato l’importante data attraverso il convegno “Il coraggio di essere liberi”, che si è svolto nella Sala consiliare del Comune. L’incontro è stato organizzato nell’ambito del progetto “MI RICORDO”, ideato e sviluppato dalla Fondazione Anna Maria Catalano e finanziato dalla Regione Lazio all’interno delle attività del Contratto di
Fiume, Costa e Paesaggio Arrone.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Memoria e partecipazione

La memoria, la conoscenza e la partecipazione sono stati i temi centrali dell’incontro, moderato dalla scrittore Antonio Galdo. Un incontro aperto dalle relazioni di indirizzo di Alessandra Vona, presidente del Consiglio comunale di Fiumicino. Con lui anche Michela Califano, consigliera regionale, e Cristiana Avenali, dirigente regionale responsabile dei Contratti di Fiume. Al convegno hanno preso parte anche i 50 studenti della classe 4 A del Liceo Classico e della classe 4 E del Liceo Scientifico. E’ intervenuto il Tenente Colonnello Danilo Bucini, Comandante del Raggruppamento Biodiversità dell’Arma dei Carabinieri.

Il comandante Bucini ha sottolineato il grande impegno dell’Arma e della Regione per rendere ancora più fruibile l’area della Torre Perla di Palidoro. Proprio qui si compì il sacrificio di Salvo D’Acquisto, nella prospettiva di farne un sito museale.

Nell’ottica di realizzare una sorta di “gemellaggio” tra il luogo di nascita e quello della morte di Salvo D’Acquisto ha partecipato al dibattito, in video collegamento, l’Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli, Alessandra Clemente. Inoltre è stata trasmessa un’intervista realizzata dalla professoressa Antonella Maucioni ad Alessandro D’Acquisto, fratello di Salvo. La stessa docente, prima delle conclusioni affidate a Patrizia Menegoni della Fondazione Anna Maria Catalano, ha parlato dell’importanza della memoria come strumento formativo.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento