Vuoi la tua pubblicità qui?
16 Maggio 2021

Pubblicato il

Spalletti “stecca” alla prima: 1-1 contro il Verona

di Redazione

La prima partita di Spalletti sulla panchina della Roma termina con un pareggio. Pazzini su rigore risponde a Nainggolan

Inizia il girone di ritorno per la Roma, inizia anche la nuova era di Luciano Spalletti alla prima, dopo il suo ritorno, sulla panchina giallorossa. L’ultima volta, qui all’Olimpico, l’allenatore toscano si era seduto il 30 agosto 2009, partita in cui la Roma subì una pesante sconfitta contro la Juventus per 3-1. I giallorossi vogliono ritrovare la vittoria e la forma fisica per non perdere ulteriore terreno da Napoli e Inter che ieri hanno allungato negli anticipi del sabato. Il Verona, invece, dopo 19 giornate, cerca ancora il primo successo; sino ad ora sono arrivati solo 8 pareggi che hanno condannato i veneti all’ultimo posto a ben 13 lunghezze dalla zona salvezza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dai primi minuti di gara, la Roma cerca di pressare gli avversari nel tentativo di sbloccare il punteggio. La prima occasione non si fa attendere e arriva al 7’ con Pjanic che serve splendidamente Salah, ma l’egiziano pecca di altruismo e invece di concludere in porta con tutto lo specchio libero, serve di testa Dzeko in mezzo che si fa anticipare da un avversario. Il Verona cerca di risistemarsi in campo e la squadra di Del Neri si chiude perfettamente, cominciando a pressare alto gli avversari e mettendo in difficoltà la Roma che fatica a trovare spazi. Il pressing dei gialloblù funziona e, al 13’, su una palla recuperata a centrocampo, nasce la prima chiara occasione gol del match, con Wszolek che scatta sulla fascia, si accentra e scaglia un potente diagonale che Szczesny smanaccia in angolo. Le due compagini sembrano ben messe in campo e il match è abbastanza equilibrato: dopo le due occasioni iniziali, infatti, non ci sono più grandi pericoli sino al 40’. Dzeko, con una zampata in mezzo all’area, colpisce il palo da pochi metri, l’azione prosegue, lancio in mezzo, De Rossi stoppa benissimo il pallone e serve Nainggolan che di piatto fa passare il pallone sotto le gambe di Gollini e porta in vantaggio la Roma a pochi minuti dall’intervallo. A due minuti dal termine arriva un’altra occasione con Florenzi che crossa sul secondo palo, svetta Salah e per poco non trova il raddoppio. Arriva il duplice fischio, dopo un minuto di recupero, con la Roma in vantaggio grazie alla prima rete stagionale di Nainggolan.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nel secondo tempo, la Roma vuole trovare il raddoppio e mettere in cassaforte i 3 punti. All’8 minuto arriva subito l’occasione per i giallorossi: sugli sviluppi di un corner dalla destra, la palla arriva a Salah che spara verso la porta, Gollini para e la palla si stampa sul palo. Dopo 4 minuti arriva un’altra occasione sempre sui piedi di Salah che si mangia due avversari in velocità e poi tira da posizione defilata facendosi parare il tiro, ignorando Dzeko solissimo in mezzo all’area. Al 16’ dopo due ribaltamenti di fronte, il Verona riparte in contropiede con Wszolek che salta in velocità Castan, il difensore giallorosso nel tentativo di fermare l’esterno lo falcia da dietro e l’arbitro Massa indica il dischetto. Pazzini va dagli undici metri, rincorsa lunga e scaglia un destro potentissimo che bacia la traversa e si insacca alle spalle dell’estremo difensore della Roma. 1-1! Alla mezz’ora, Dzeko si divora l’occasione del possibile vantaggio giallorosso: lancio profondo in area, il bosniaco stoppa il pallone di petto e, a tu per tu con il portiere, calcia altissimo. La pressione della Roma aumenta, ma il risultato non si sblocca. Pareggio, dunque, alla prima partita di Spalletti che sicuramente delude i tifosi perché maturato in casa contro l’ultima squadra in classifica. La Lupa adesso si trova a -9 dal Napoli, capolista, e a meno 7 dalla Juventus seconda in classifica.

*Foto di Claudio Pasquazi

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento