Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Novembre 2020

Pubblicato il

Valmontone per le mamme con il parcheggio rosa

di Redazione

A Valmontone il Comune agevola la vita delle donne in gravidanza e delle neo mamme

Il Comune di Valmontone semplifica la vita delle donne in gravidanza e nei primi mesi di vita del neonato. Con l’iniziativa “Parcheggio rosa”, l’Amministrazione comunale mette le mamme al primo posto consentendo loro la sosta gratuita sulle strisce blu, nessun limite di tempo nelle zone a disco orario e individuando aree di parcheggio (delimitate da strisce rosa) a loro riservate. Possono usufruirne le donne in stato di gravidanza, accertata da un medico specialista, e le mamme di bambini fino ad un anno di età che presentano domanda al comando della Polizia Municipale.

E’ sufficiente esporre il contrassegno sul cruscotto della propria auto per vedersi autorizzare la sosta agevolata fino ad un massimo di 2 ore. Spazi delimitati dalle strisce rosa sono stati realizzati in prossimità dei luoghi più frequentati dalle donne in gravidanza e dalle neo mamme e, per ora, riguardano: via Casilina (fronte edicola), Ufficio postale centro, ufficio postale Villaggio, via Prato Lungo (scuola), via XXV aprile (stazione Fs), via Casilina (Farmacia Brizzi), via Genazzano (farmacia Sant’Anna), largo Patellani (farmacia Villaggio Rinascita), via Ungheria (passaggio pedonale scuole), via dei Lecci (Valmontone hospital), via Porta Napoletana (consultorio).

Vuoi la tua pubblicità qui?

“L’iniziativa – spiega il vice sindaco Eleonora Mattia – va nella direzione di quella città a misura di bambino che vogliamo creare per migliorare la vita dei nostri figli. Ai tradizionali parcheggi per portatori di handicap e a quelli a pagamento, abbiamo voluto affiancare degli spazi a tinte rosa pensati per facilitare la vita a donne in gravidanza o con neonati al seguito. I parcheggi rosa riservati sono stati individuati nei punti della città che interessano di più le mamme, ovvero scuole, farmacie, supermercati, consultorio e ospedale. Un piccolo gesto di civiltà e rispetto che può rendere più agevole la vita di queste donne”. “E’ chiaro – precisa la Mattia – che non saranno le strisce rosa a cambiare la mentalità della gente ma un fine ambizioso ce lo poniamo: indurre alla riflessione. Vogliamo dimostrare che la sensibilità e il rispetto verso il prossimo devono prescindere da qualsiasi regola scritta. Sono valori da riscoprire dentro di noi. Lo dobbiamo ai nostri figli e a tutte le generazioni future”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

“L'amministrazione comunale di Valmontone – aggiunge il sindaco, Alberto Latini – invita, così, gli automobilisti ad un gesto di cortesia verso le donne in gravidanza e le neo mamme. Non si tratta di un obbligo, visto che il codice della strada non prevede simili riserve, ma di uno stimolo al senso civico dei cittadini, che dovrebbero lasciare libero il posto auto perché donne in gravidanza e neomamme possano parcheggiare comodamente in alcuni luoghi per loro strategici”.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento