Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Maggio 2020

Pubblicato il

La strage quotidiana

Ciclista ucciso da auto pirata. E’ caccia all’uomo in zona Boccea

La strage quotidiana di ciclisti sulle strade italiane

ciclista ucciso
Ciclista investito

Ogni 40 ore in Italia muore un ciclista, ucciso in un incidente stradale. L’ultimo incidente mortale è avvenuto ieri sera a Roma, quando un uomo è stato travolto mentre era in bici su via di Boccea da una vettura che si è poi data alla fuga.

Nel 2018, ultimo dato Istat disponibile, in tutto il Paese sono morte 222 persone coinvolte in sinistri che hanno riguardato biciclette. Alto anche il numero dei feriti dei mezzi a pedali, 16.224 solo nel corso del 2018.

Ciclisti uccisi sulle strade italiane

Per chi pedala, l’Italia per ora non è un luogo sicuro, con una cultura della ciclabilità e piste dedicate sviluppate solamente in alcune regioni ed un ritardo nei servizi dedicati ai ciclisti rispetto a molte altre realtà europee.

Ma adesso la fase 2 di contenimento del contagio da Covid-19 vede molte città puntare proprio sulla mobilità dolce.

L’alternativa al traffico privato e al trasporto pubblico sono gli spostamenti pedonali e ciclabili, visto il contingentamento dell’acceso a bus e metro.

Nella Capitale nel 2018 si sono verificati 207 incidenti che hanno coinvolto biciclette su un totale di 11.995 sinistri.

A Milano il maggior numero di incidenti

Tra le grandi città è Milano ad avere il maggior numero di incidenti che coinvolgono ciclisti, dovuto anche ad un grande ricorso al mezzo a pedali, vista la conformazione della città e la disponibilità di piste.

Nel 2018 all’ombra del Duomo sono stati 802 i sinistri che hanno coinvolto velocipedi.

Una cifra a cui non si arriva nemmeno sommando gli incidenti registrati a Roma (207, come detto), Bologna (249) e Firenze (220) nello stesso anno. Un report elaborato dalla Regione Lombardia conta nel capoluogo ben 145 morti in bicicletta tra il 2015 ed il 2016.

Investito e ucciso ciclista in via di Boccea

L’ultimo incidente mortale è avvenuto ieri sera a Roma, quando un uomo è stato travolto mentre era in bici su via di Boccea da una vettura che si è poi data alla fuga. ​

È caccia al pirata della strada che ieri sera poco dopo le 20.30, ha investito e ucciso un ciclista in via di Boccea 1115. L’uomo è stato trovato riverso a terra, privo di vita, con la sua bici.

Dai primi rilievi effettuati dagli agenti della Polizia di Roma Capitale del XIV Gruppo Monte Mario, l’uomo di 56 anni sarebbe stato colpito da un’auto che poi si è data alla fuga.

La Polizia locale, ha trovato a terra alcuni frammenti presumibilmente riconducibili all’autoveicolo che ha colpito il ciclista.

Gli agenti stanno procedendo all’acquisizione delle immagini di video sorveglianza presenti nella zona che potrebbero rivelare ulteriori elementi utili a ricostruire quanto accaduto. (Ago/ Dire)  (Foto di repertorio)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi