Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Settembre 2020

Pubblicato il

Codice della strada: patente ritirata due mesi a chi guida al telefono

di Redazione

M5S e Lega alla fine sono d'accordo soprattutto sull'inasprimento delle sanzioni

Multe quadruplicate per chi guida col telefono. Codice della strada, il testo con le modifiche è arrivato ai gruppi parlamentari per cominciare la discussione alla camera dei deputati a maggio. Tra le modifiche, non figurano il divieto di fumare alla guida o l’innalzamento dei limiti di velocità in autostrada. Figura, invece, il rincaro delle multe, quattro volte di più rispetto a oggi, per chi è al volante con il telefono cellulare. Si potrà arrivare anche alla sospensione della patente in caso di recidiva.

Vuoi la tua pubblicità qui?

M5S e Lega alla fine sono d'accordo soprattutto sull'inasprimento delle sanzioni. Mano pesante soprattutto per chi viene sorpreso alla guida di un'auto utilizzando “smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l'allontanamento delle mani dal volante”: non più multe da 161 a 467 euro, ma “da euro 422 ad euro 1.697 e sospensione della patente di guida da sette giorni a due mesi”. E se nei due anni successivi il trasgressore incappa nella stessa infrazione “è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 644 ad euro 2.588, alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi” e alla decurtazione dei punti patente che passa da 5 a 10 punti.

Si decurtano due punti per la sosta su spazi riservati alla ricarica dei veicoli elettrici, quattro (e non più due) per chi parcheggia su spazi riservati ai disabili o sul marciapiede, inoltre in questo caso le multe per gli automobilisti vanno da un minimo di 161 euro (non più 85) ad un massimo di 647 (non più 334) e si raddoppia la sanzione anche per i ciclomotori: la sanzione va dagli 80 ai 328. Aumentano le sanzioni anche per guida veicoli condotti da animali senza possederne i requisiti: la multa va da un minimo di 85 ad un massimo di 338 ma la somma si raddoppia se il conducente se si trova coinvolto in un incidente.

Aumentano i controlli: l'uso di sostanze stupefacenti o psicotrope potrà essere dimostrato attraverso gli accertamenti sulla saliva effettuati anche presso laboratori mobili. Chi si rifiuta di sottoporsi all'accertamento rischia una multa da 422 a 1.697 euro. Pugno duro anche per chi non rispetta i paletti per la circolazione dei trasporti eccezionali. Si allarga inoltre l'elenco dei casi in cui non è necessaria la contestazione immediata delle violazioni al codice della strada: “La modifica è riferita all'ipotesi di accesso di veicoli non autorizzati ai centri storici, alle zone a traffico limitato, alle aree pedonali, alle piazzole di carico e scarico di merci, e alla circolazione su corsie e sul strade riservate, e concerne le modalità di rilevazione di tale infrazione, prevedendo che essa sia effettuata attraverso dispositivi omologati mediante apposito regolamento”. Al di fuori dei centri abitati, a determinate categorie di veicoli, “anche con guida di rotaie”, potranno essere destinate non solo corsia ma anche delle strade.

Misure per le biciclette: potranno circolare sulle strade adibite a servizi pubblici di trasporto. Davanti ai semafori e agli incroci ci sarà la linea di arresto avanzata, denominata «casa avanzata»: realizzata lungo le strade con velocità consentita inferiore o eguale a 50 km/h, anche se fornite di più corsie per senso di marcia, “ed è posta a una distanza pari almeno a 3 metri rispetto alla linea di arresto stabilita per il flusso veicolare”.

Previsto l'utilizzo di strutture portabiciclette sugli autobus da noleggio. Sulle autoambulanze potrà essere consentito il trasporto di un accompagnatore. Nelle auto prevista la presenza di sistemi per la guida assistita. Sono esentati dal pagamento del pedaggio in autostrada i veicoli con targa Cri, i veicoli dei servizi di trasporto e soccorso sanitario, quelli della protezione civile e delle organizzazioni di volontariato. Prevista l'esenzione dal pagamento del bollo per i veicoli storici. Sarà delimitata da colore rosso lo spazio riservato alle autoambulanze.

Ecco le altre novità: parcheggi rosa gratis per le donne in gravidanza e per chi ha in auto bambini fino ad un anno di età. Abolizione dell'obbligo di uso diurno delle luci di posizione e degli anabbaglianti. Aumento a 12 mesi del periodo di validità del foglio rosa. Gli scooter 125 potranno circolazione su autostrade e strade extraurbane. Si introdurranno nella segnaletica stradale messaggi sociali e di sensibilizzazione. Previsto un limite di durata minima (5 secondi) della luce semaforica gialla.

LEGGI ANCHE:

Laura e Biagio day: Laura Pausini e Biagio Antonacci si sono raccontanti

Vaticano, avviata unʼindagine interna sul caso Emanuela Orlandi

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento