Vuoi la tua pubblicità qui?
02 Ottobre 2022

Pubblicato il

Colleferro, possibile chiusura Coop: bisogna tutelare anche i fornitori

di Redazione
Il supermercato amato da molti proprio per la sua politica di fidelizzazione del cliente e del lavoratore

Chi abita nei paesi limitrofi a Colleferro non può non conoscere la Coop, supermercato presente da 25 anni nella cittadina, amato da molti proprio per la sua politica di fidelizzazione del cliente e del lavoratore. Ma ora cosa succede? Ebbene dal 5 settembre un’amara notizia è trapelata da un’assemblea dei dirigenti Coop, 7 supermercati a sud di Roma sarebbero in procinto di chiudere, con la motivazione del bilancio in negativo. Il bilancio del 2017 sarebbe molto al di sotto della soglia che permette a questi supermercati di rimanere aperti, purtroppo però da altre fonti interne alla Coop di Colleferro sappiamo che almeno quest’ultima dopo la chiusura per rinnovamento ha fatturato il 4% in più rispetto l’anno precedente.

Sabato 22 aprile il supermercato è rimasto chiuso, davanti l’entrata i dipendenti hanno raccolto le firme delle persone che non vogliono che la compagnia abbandoni Colleferro, ma soprattutto che i 70 lavoratori (tra dipendenti Coop e dipendenti della ditta di pulizie) del centro rimangano senza lavoro. Ragionando anche sulle caratteristiche e differenze della Coop rispetto ad altri marchi, quanti prodotti a km zero vengono venduti? I caseifici, i forni, aziende alimentari, le cooperative ittiche della nostra regione e molti altri prodotti ancora, queste aziende se chiudesse il supermercato avrebbero un riscontro di certo negativo poiché nessun altro vende i loro prodotti, visto che altre aziende preferiscono marche più conosciute con prezzi più convenienti per loro.

Clienti e lavoratori sono stati abituati a un ambiente diverso, ora si trovano con una chiusura in vista e un’azienda che sembrerebbe avergli voltato le spalle, non hanno ricevuto nessun comunicato che li avvisasse, una situazione davvero spiacevole che ancora non si sa che conclusione avrà.

Ora i sindacati e i dipendenti il 26 settembre avranno udienza al Ministero del lavoro con il Ministro Di Maio, chiedendo d’intervenire in questa situazione e di cercare una soluzione pacifica che non lasci a casa i 270 dipendenti dei punti vendita messi in chiusura.

LEGGI ANCHE:

Colleferro, Lavoratori Coop scioperano contro chiusura punto vendita

Lazio Ambiente, Comune di Frascati si accinge a pagare parte del debito

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?