Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Settembre 2020

Pubblicato il

Morti sul lavoro

Due operai morti in cantiere edile a Roma, dopo caduta da oltre 20 metri

di Redazione

Due romani sono le vittime dell'ennesimo incidente mortale sul lavoro. La caduta dall'alto è la causa più frequente delle morti nei cantieri edili

due operai morti
Cantiere edile

Ancora un grave incidente sul lavoro. Due operai morti in un cantiere edile. In Italia si perde la vita lavorando più che negli altri paesi europei. Due operai di 53 e 29 anni, romani, sono morti a Roma dopo essere precipitati dall’ottavo piano, facendo un volo di circa 20 metri. E’ accaduto intorno alle 10.45 a Piazza Ludovico Cervia, nella zona di Vigna Murata.

Secondo una prima ricostruzione della Polizia intervenuta sul posto, i due uomini stavano segando una trave di cemento armato quando sono precipitati. Sul posto la scientifica per i rilievi e gli agenti del commissariato Esposizione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Due operai morti. Da chiarire la dinamica esatta dell’incidente

Ancora è da chiarire la chiara dinamica dell’incidente. La polizia è al lavoro per ricostruire l’accaduto.

La Fillea (Federazione Italiana dei Lavoratori del Legno, dell’Edilizia, delle industrie Affini ed estrattive) è il sindacato degli edili della Cgil. L’organizzazione sindacale lancia l’ennesimo grido d’allarme.

In Italia si muore lavorando più che negli altri paesi europei. Sono soprattutto i lavoratori delle piccole imprese a farne le spese. In Italia ben il 38% degli infortuni sul lavoro interessano il settore delle costruzioni, uno dei più esposti.

La caduta dall’alto, la causa più frequente di morte nei cantieri

L’edilizia secondo il rapporto tra morti ed occupati è quello più colpito. La causa più frequente è la caduta dall’alto. Le altre cause sono:  travolto da gru, carrello elevatore o ruspa, il crollo di una struttura, colpito da materiali di lavoro, ribaltamento del mezzo, folgorato.

Ministra Lavoro: Necessario sforzo per rafforzare prevenzione

“Sono vicina alle famiglie dei due operai che questa mattina hanno tragicamente perso la vita in un cantiere edile a Roma. In attesa che la magistratura chiarisca le cause dell’incidente, voglio ribadire un aspetto per me centrale nell’azione del mio Ministero e, più in generale, del Governo.

Mai come ora, è necessario uno sforzo unitario per rafforzare il sistema di prevenzione di infortuni e morti sul lavoro. Aprirò il tavolo odierno partendo proprio da qui”. Così su Facebook la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento