Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Luglio 2020

Pubblicato il

Frosinone, acqua non potabile in alcune zone

di Redazione

A seguito del sisma del 16 di febbraio

Dopo il sisma del 16 di febbraio, che tra le altre cose ha provocato rilevamento di acqua torbida nell’acquedotto di Posta Fibreno che rifornisce anche la città di Frosinone, l’Acea Ato 5 dopo aver effettuato prelievi e analisi ha comunicato la torpidità del campo pozzi di Posta Fibreno ,consigliando di attivare la procedura di non potabilità.
Il sindaco Nicola Ottaviani, quindi, ha ritenuto opportuno, a scopo cautelativo, di attivare la procedura di non potabilità, in attesa di nuove analisi e relativi risultati, vietando quindi l’utilizzo dell’acqua, ai soli fini del consumo umano alle zone sotto elencate:

SERBATOIO COLLE COTTORINO:
via Le Cese, via Madonna della Neve, Colle Cottorino, via SS 155 per Fiuggi, via Maria, via Tiburtina, viale Roma, via Aldo Moro (tratto piazzale De Matthaeis/via Marittima) piazza Fiume e zone limitrofe, via La Botte, via Mastruccia e zone limitrofe, via Cavoni, via Marco Tullio Cicerone, via Landolfi, via Adige, via Po, via Vado del Tufo, via Capo Barile, via Colle san Pietro, via Belvedere.
SERBATOIO COLLE PARISINI:
via Firenze, viale Napoli, via Brighindi, corso della Repubblica, via Casilina Sud, via Fonte Corina, via America Latina, via Dante Alighieri, via Cosenza, via del Poggio, via Coroni, via San Liberatore, via Impradessa I, via Ceccano, via Prefelci, via Vetiche, via Cerceto, via Saragat, via Castagnola.

SERBATOIO SANT’ANNA:
via Fosse Ardeatine, via Aonio Paleario, piazza Risorgimento, corso della Repubblica, viale Mazzini e zone limitrofe.
L’Amministrazione comunale informa inoltre che sono stati istituiti, con l’apporto di Acea, quattro punti di approvvigionamento idrico. Sono quattro, infatti, le autobotti dislocate nel Capoluogo, due nella parte alta: Largo Sant’Antonio e piazzale Vittorio Veneto (sotto la Prefettura), e due nella parte bassa: piazza Madonna della Neve e piazzale Vienna (di fronte l’edicola) in località Cavoni. Si comunica, inoltre, che una vettura della Polizia municipale sta informando con un altoparlante i cittadini sui punti di distribuzione dell’acqua.
Si informa, infine, che tutti coloro che si dovessero trovare in difficoltà fisica per il rifornimento idrico, in particolare anziani e portatori di handicap, possono richiedere assistenza alla Protezione civile del Comune di Frosinone, telefonando al numero: 0775 2658088.
A seguito del sisma del 16 di febbraio, che tra le altre cose ha provocato rilevamento di acqua torbida nell’acquedotto di Posta Fibreno che rifornisce anche la città di Frosinone, l’Acea Ato 5 dopo aver effettuato prelievi e analisi ha comunicato la torbidità del campo pozzi di Posta Fibreno ,consigliando di attivare la procedura di non potabilità.
Il sindaco Nicola Ottaviani, quindi, ha ritenuto opportuno, a scopo cautelativo, di attivare la procedura di non potabilità, in attesa di nuove analisi e relativi risultati, vietando quindi l’utilizzo dell’acqua, ai soli fini del consumo umano alle zone sotto elencate:

Vuoi la tua pubblicità qui?

SERBATOIO COLLE COTTORINO:
via Le Cese, via Madonna della Neve, Colle Cottorino, via SS 155 per Fiuggi, via Maria, via Tiburtina, viale Roma, via Aldo Moro (tratto piazzale De Matthaeis/via Marittima) piazza Fiume e zone limitrofe, via La Botte, via Mastruccia e zone limitrofe, via Cavoni, via Marco Tullio Cicerone, via Landolfi, via Adige, via Po, via Vado del Tufo, via Capo Barile, via Colle san Pietro, via Belvedere.
SERBATOIO COLLE PARISINI:
via Firenze, viale Napoli, via Brighindi, corso della Repubblica, via Casilina Sud, via Fonte Corina, via America Latina, via Dante Alighieri, via Cosenza, via del Poggio, via Coroni, via San Liberatore, via Impradessa I, via Ceccano, via Prefelci, via Vetiche, via Cerceto, via Saragat, via Castagnola.

SERBATOIO SANT’ANNA:
via Fosse Ardeatine, via Aonio Paleario, piazza Risorgimento, corso della Repubblica, viale Mazzini e zone limitrofe.
L’Amministrazione comunale informa inoltre che sono stati istituiti, con l’apporto di Acea, quattro punti di approvvigionamento idrico. Sono quattro, infatti, le autobotti dislocate nel Capoluogo, due nella parte alta: Largo Sant’Antonio e piazzale Vittorio Veneto (sotto la Prefettura), e due nella parte bassa: piazza Madonna della Neve e piazzale Vienna (di fronte l’edicola) in località Cavoni. Si comunica, inoltre, che una vettura della Polizia municipale sta informando con un altoparlante i cittadini sui punti di distribuzione dell’acqua.
Si informa, infine, che tutti coloro che si dovessero trovare in difficoltà fisica per il rifornimento idrico, in particolare anziani e portatori di handicap, possono richiedere assistenza alla Protezione civile del Comune di Frosinone, telefonando al numero: 0775 2658088.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi