Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Gennaio 2022

Pubblicato il

Meteo, incursioni artiche e gelide in vista del Natale: ipotesi neve

di Lorenzo Villanetti
L'anticiclone russo-siberiano potrebbe giungere in Europa, con il rischio di ondate di gelo e neve a bassissima quota
Neve a bassa quota (Immagine di repertorio)
Neve a bassa quota (Immagine di repertorio)

Come riportato da IlMeteo.it, tra Natale e Capodanno ci sarà il rischio di incursioni artiche e gelide, con l’ipotesi di un’ondata di gelo e forse anche di neve. Questo perché nelle latitudini artiche, tra la Scandinavia e la Russia, si è formato un imponente lago gelido, colmo di una freddissima aria artico-continentale, che potrebbe raggiugere l’Europa e dare il via a ondate di gelo.

“L’Orso russo”

Tecnicamente è definito come “Anticiclone RussoSiberiano” o “Orso russo“: è una sostanza di un’alta pressione termica formata dall’accumulo di aria gelida in seguito a una forte e prolungata dispersione di calore accumulato di giorno durante la stagione fredda.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Rischio di neve a bassa quota

Attualmente siamo solamente nel campo delle ipotesi, considerata anche la distanza temporale ancora ampia. Da diversi giorni però i principali modelli internazionali a lungo termine propendono per questa configurazione. Questo fenomeno potrebbe consentire la formazione nel bacino del Mediterraneo di vortici ciclonici alimentati dalle correnti fredde, con il rischio di neve a bassa quota.


 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo