Vuoi la tua pubblicità qui?
19 Aprile 2021

Pubblicato il

Notti magiche

Michael Magnesi, 26enne pugile di Cave, è campione del mondo dei pesi superpiuma

di Redazione

Il pugile di Cave ha avuto l’occasione della vita e non se l'è lasciata sfuggire: ko tecnico alla 5a ripresa

michael magnesi
Michael Magnesi campione del mondo Superpiuma

Il palazzetto dello Sport di Fondi (Latina) ha ospitato la riunione pugilistica organizzata dalla Bbt Boxing di Davide Buccioni e A&B events di Alessandra Branco. Il match clou della serata (27 novembre 2020, ndr) ha visto salire sul quadrato l’imbattuto italiano Michael Magnesi, 26 anni, e il ruandese Patrick Kinigamazi, 37 anni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Magnesi, nato a Palestrina, è sposato con Alessandra Branco, figlia del già campione del Mondo dei Supermedi, Silvio, e nipote del peso Welter Gianluca, anche lui pluricampione professionista. 

Il pugile di Cave (Rm) questa sera ha avuto l’occasione della vita: diventare campione del mondo IBO dei pesi superpiuma. E non se l’è lasciata sfuggire.

Magnesi sempre in avanti, continuo il suo pressing

Nella prima e seconda ripresa si è visto un Magnesi determinato, sempre in avanti, ad accorciare la distanza. I pugni dell’italiano sono stati più pesanti dei colpi del ruandese. Nel secondo round, Magnesi prosegue ad accorciare la distanza e a boxare con ganci corti.

Nella terza ripresa, l’arbitro Mikael Hook esegue il conteggio a Kinigamazi perché va a terra dopo aver subito un forte gancio destro da Magnesi. Pur indietreggiando, il ruandese replica alle serie di colpi di Michael cercando di resistere all’azione insistente di Magnesi. Ma l’incontro è destinato a finire prima del previsto.

Ko tecnico alla 5a ripresa

Con un poderoso gancio destro corto diretto al volto di Kinigamazi, Magnesi conclude il macht alla 5a ripresa vincendo per ko tecnico.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Michael Magnesi è il 36esimo italiano campione del mondo nel pugilato. Il ruandese si è confermato avversario ostico, resistente ai duri colpi dell’italiano, ma niente ha potuto dopo il micidiale gancio destro del 26enne cavese.

LEGGI ANCHE:

Covid Lazio: “Per la prima volta il rischio contagio passa da alto a moderato”

Roma, Fassina: inaccettabile aumento tariffe acqua Acea Ato 2. Vi erano alternative

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento