Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Settembre 2020

Pubblicato il

Minacce di morte ai gay

di Redazione

Vergognoso episodio di intolleranza e discriminazione sessuale

Il portavoce del Gay center, Fabrizio Marrazzo, denuncia che questa mattina sono apparse sul cancello d’ingresso dell’Istituto scritte con minacce e insulti gravissimi: ”Froci vi uccidiamo. Froci al rogo”.
Al loro rientro a scuola, dopo la pausa elettorale, gli studenti hanno trovato il cancello imbrattato con le scritte vergognose. I dirigenti dell'istituto hanno fatto cancellare immediatamente le scritte : “Un brutto episodio, compiuto probabilmente da qualcuno che nulla ha a che fare col Socrate – ha spiegato il vicepreside Mauro Castellani – Nel nostro Istituto portiamo avanti progetti contro le discriminazioni e per la sensibilità sulle differenze di genere “.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Proprio lo scorso anno gli studenti del Socrate hanno vinto il progetto Niso con un video molto interessante dove raccontavano la loro percezione dell'omofobia.

“E per domani è fissato un incontro con gli studenti a scuola, nell'ambito del corso che svolgiamo con loro" – aggiunge Marrazzo – Il Socrate è una scuola aperta al tema dei diritti degli omosessuali, grazie al supporto dei dirigenti e dei docenti. Evidentemente c'è qualcuno o qualche gruppo organizzato che non apprezza il lavoro che stiamo portando avanti e che cerca di intimidire gli studenti ed i docenti. Azioni di questo tipo meritano la condanna di tutti e vanno contrastate. Chiediamo alle forze dell'ordine di individuare i responsabili”.

Il preside, prof. Vincenzo Rudi, conferma e puntualizza : “ Quelle scritte le abbiamo trovate stamattina, quando abbiamo riaperto dopo le elezioni. Erano sul montante del cancello esterno, in alto, fatte con lo spray. Devono essere comparse nella notte fra ieri e oggi. Le abbiamo subito fatte cancellare. Erano una chiara provocazione visto che il nostro liceo è sempre in prima linea nelle attività per le pari opportunità". Prima di quelle scritte vergognose era comparsa una croce celtica sulla locandina che si trova all’esterno della palestra. “ Non siamo riusciti a cancellarla – spiega il dirigente scolastico – perché sono necessari dei solventi speciali, ma provvederemo al più presto”.

Il Circolo Mario Mieli ha voluto esprimere la propria solidarietà agli studenti del Socrate : "Qualche settimana fa siamo stati accolti proprio al liceo Socrate nell'ambito delle attività autogestite dagli studenti, trovando un ambiente positivo, interessato e molto attento alle questioni dell'omofobia e proprio per questo vogliamo sottolineare la nostra vicinanza a tutti gli studenti . Dobbiamo contrastare in tutti i modi qualsiasi tentativo di intimidazione e di minaccia di stampo omofobico. Sarebbe importante che tutte le scuole prevedessero dei corsi di formazione in tal senso". Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, su questo argomento, ha avuto modo di dichiarare anche in altre occasioni che “ la città di Roma ha sempre garantito accoglienza e rispetto per tutti, condannando ogni forma di intolleranza e discriminazione sessuale”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento