Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Maggio 2021

Pubblicato il

Pasqua 2019, Ivan il Re del Pane: colombe, uova di cioccolato e non solo

di Redazione

L'offerta di colombe pasquali artigianali da Ivan il Re del Pane è di anno in anno più varia e variegata

Pasqua 219 da Ivan il Re del Pane. Pronti per festeggiare la Pasqua 2019? Il forno di Ivan il Re del Pane è già all’opera da settimane per sfornare colombe artigianali tradizionali o innovative. L'offerta di colombe pasquali artigianali da Ivan il Re del Pane è di anno in anno più varia e variegata. Dalla classica fatta con farina, burro, uova, zucchero, canditi e una copertura di glassa e mandorle, alle nuove ricette rivisitate nell'impasto, nel packaging e pure nella forma. Tra le produzioni dolciarie non mancano le uova di cioccolato, coloratissime e scultoree.

Le colombe pasquali 2019                       

Novità 2019: pesca e prosecco; albicocca e zenzero; gluten free. Queste tipologie di colombe si vanno ad aggiungere a quelle prodotte da sempre: champagne e fragole, 100% arabica, ciocco cocco, agrumi e ricotta, colomba farcita al moscato, colomba ciocco rum, colomba fragola e crema champagne, colomba amarena farcita crema chantilly,  colomba cocco ricoperta con cioccolato, colomba gocce di cioccolato, colomba farcita limone, colomba farcita al cioccolato, colomba cioccolato e albicocca, colomba vegan, colomba leggera senza zuccheri aggiunti, colomba farcita pistacchio, colomba senza canditi, colomba cioccolato e pera e colomba con amarene toschi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La pastiera napoletana

Da Ivan il Re del Pane non solo dolci pasquali come colombe e uova di cioccolato ma anche la pastiera napoletana realizzata con l’antica ricetta. La pastiera è un dolce della tradizione partenopea, generalmente preparato nel periodo pasquale. Si tratta di una torta di pasta frolla farcita con un ripieno a base di ricotta, frutta candita, zucchero, uova e grano bollito nel latte. Il contrasto tra la croccantezza dell’esterno friabile e la morbidezza della farcia crea un’esplosione di gusto in bocca. La ricetta più classica prevede cannella, canditi, scorze di arancia, vaniglia e acqua di fiori d’arancio. Qualcuno preferisce infatti aggiungere crema pasticcera nell’impasto interno o cioccolato bianco nella pasta frolla. Le variazioni però sono ormai all’ordine del giorno ma nulla riesce a spodestare la pastiera napoletana dal suo trono di regina.

Il casatiello

La Pasqua è alle porte i supermercati sono stracolmi di uova di cioccolato da tempo ormai, ma per i buongustai non bastano di certo le uova per respirare l’aria pasquale. Ecco così che si rifugiano nella tradizione. Dopo la regina pastiera, conosciamo il re indiscusso: il casatiello, con le uova in mostra sulla sua sfoglia. Il casatiello presenta anche una forte simbologia cristiana, la sua forma circolare molto irregolare va a rappresentare nelle tavole di tutti, la corona di spine che Cristo portò sulla croce.

La pizza di Pasqua

Conosciuta in tutto il centro Italia, la Pizza di Pasqua è una specialità antica a carica di tradizione nata, secondo le ricostruzioni più accreditate, nelle Marche, ed in particolare in un convento della provincia di Ancona. Sebbene venga preparata in quasi tutte le regioni del Centro Italia, la Pizza di Pasqua vanta, con ogni probabilità, origini marchigiane. Si narra, infatti, che furono le monache del convento di Santa Maria Maddalena a Serra de' Conti, nell'Anconetano, a preparare per la prima volta, in epoca medievale la gustosa torta pasquale. Le prime testimonianze documentali della ricetta risalgono, però, al XIX secolo quando compare per la prima volta nei ricettari locali, in alcuni dei quali vengono fornite le dosi per la preparazione di tre cresce (questo il nome con cui viene tradizionalmente chiamata la Pizza di Pasqua) e una per il Padre confessore, per le quali occorrevano 40 uova, simbolo dei giorni di Quaresima. Da Ivan il Re del Pane la pizza di pasqua la si può trovare sia dolce che al formaggio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dove poter acquistare:

  • Eataly, Roma, piazzale XII Ottobre 1492 (metro B, fermata Piramide) tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00
  • Ariccia, in via delle Cerquette il mercoledì, il sabato e la domenica dalle 8:00 alle 14:00;
  • Grottaferrata, piazza Alcide De Gasperi, la domenica dalle 8:00 alle 14:00;
  • Zagarolo, via del Formale, la domenica dalle 8:00 alle 14:00;
  • Garbatella (Roma), via Francesco Passino, il sabato e la domenica dalle 8:00 alle 14:00;
  • Palaghiaccio Marino, il sabato dalle 8:00 alle 14:00;
  • Roma, via Ostiense Prefettura, il giovedì dalle 8:00 alle 14:00;
  • Roma, parchi della Colombo, il mercoledì e il sabato dalle 8:00 alle 14:00;
  • Roma, Parco Leonardo, il mercoledì, il venerdì e la domenica dalle 8:00 alle 14:00;
  • Roma, quartiere Eur Torrino, il giovedì e la domenica dalle 8:00 alle 14:00
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento