Smaltimento dei rifiuti

Rifiuti. Roma, Diaco (M5S): anche Mario Tozzi ci dà ragione, no a nuovi inceneritori

Mario Tozzi, decano dei geologi italiani e ambientalista mai pentito a differenza di certi suoi colleghi o ex tali, afferma che non è vero che chi si oppone a nuovi inceneritori deve giocoforza dire no a qualsiasi impianto. Esistono infatti i piccoli impianti ecocompatibili per riciclare, trattare e riconvertire i rifiuti. Strutture sostenibili, decentrate e a misura di cittadino.

Mario Tozzi
Mario Tozzi

Siamo assolutamente d’accordo con lui quando sostiene che opporsi a questi significa non aver compreso nulla dei rifiuti. Ci vuole più cultura ambientale e meno ipertecnologia dannosa all’uomo e alla natura che lo circonda. I naviganti sono avvisati: ogni colpo di mano dell’amministrazione capitolina in tema di inceneritore avrà precise conseguenze e ripercussioni politiche”.

Daniele Diaco, consigliere capitolino del M5S

Così in una nota il consigliere capitolino e vicepresidente della commissione Ambiente, Daniele Diaco (M5S). (Mgn/ Dire) 

Meleo – De Santis: Inceneritore a Roma è tema nazionale

“La transizione ecologica, tematica con cui il Governo Draghi ha creato un Ministero presieduto dal M5S, è argomento di stretta e fondamentale importanza che coinvolge tutta l’Unione Europea. Dunque, sfruttando un semplice quanto automatico sillogismo, la questione dell’inceneritore è tutt’altro che locale ma di portata nazionale.

Il sindaco Gualtieri, quando parla di ‘radicalizzazione’ e di ‘localizzazione’ del problema, non sembra quindi aver compreso di cosa parli: qui non siamo davanti alla solita questione romana gestita dai soliti o dagli insoliti noti, ma dinanzi a ben altro. La tecnologia dell’inceneritore è obsoleta e altamente inquinante, mentre tutta Europa va in un’altra direzione Roma, che è la Capitale d’Italia, non può smarcarsi e scegliere una posizione anacronistica, anti-ecologica e contraria al benessere della cittadinanza.

Il Movimento 5 Stelle, ci teniamo a ribadirlo, procede compatto su tutte le linee, nazionale, regionale e locale, ma come gruppo in Campidoglio siamo pronti a sostenere la nostra battaglia fino in fondo e a fare di tutto affinché il Sindaco metta da parte la supponenza mostrata nelle sue odierne dichiarazioni e poggi un po’ i piedi per terra: la salute dei cittadini romani è l’unica cosa che per noi conta”.

Così in una nota congiunta i capigruppo in Campidoglio del M5S Linda Meleo e della Lista Civica Raggi Ecologia e Innovazione Antonio De Santis. (Comunicati/Dire)