Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Gennaio 2023

Pubblicato il

Roccagorga, venerdì 6 gennaio

Roccagorga, Associazione Gerardo Restaini: musica e canti per ricordare il passato

di Redazione
L’Associazione “Gerardo Restaini” ha organizzato un concerto di musica popolare patrocinato dalla Regione Lazio e da Lazio Crea, presso la Parrocchia S.S. Leonardo ed Erasmo
Manifestazione "Boni Bonanno" a Roccagorga (Latina)

Studi scientifici evidenziano l’importanza della musicoterapia come tecnica utile a migliorare le attività funzionali e a ridurre i disturbi del comportamento degli anziani malati di Alzheimer o che cominciano a manifestare i primi segnali di demenza senile.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il ruolo della musica nelle persone malate di Alzheimer

Il malato di Alzheimer è in grado di ricordare le melodie e spesso anche le parole di motivi che sono stati la colonna sonora della sua vita. La musica può quindi essere utilizzata per riportare a galla ricordi, eventi passati e tutte le emozioni e le sensazioni legate a queste memorie.

Per questo motivo l’Associazione “Gerardo Restaini” ha organizzato un concerto di musica popolare patrocinato dalla Regione Lazio e da Lazio Crea, che si svolgerà a Roccagorga (Latina), venerdì 6 gennaio a partire dalle ore 17:30 presso la Parrocchia S.S. Leonardo ed Erasmo. A esibirsi sarà il gruppo musicale de I Trillanti, che con il concerto “Bonì Bonanno” ripercorreranno i canti natalizi della tradizione popolare. Un concerto in musica e parole.

I Trillanti

Non solo, quindi, suoni e canti in grado di riportare ciascuno di noi ad una dimensione di foto in bianco e nero e di ricordi passati, ma anche letture e poesie catartiche, evocative di immagini e veicolatrici di messaggi capaci di distruggere ogni resistenza dell’essere umano, anche di quello meno incline alle emozioni.

Il valore della memoria

“Si è rilevato che la musica è importante in pazienti che spesso manifestano i primi segnali di decadimento cognitivo – dichiara la presidente dell’associazione Lubiana Restaini – infatti, è stato dimostrato che la capacità musicale è fra le ultime a subire una totale compromissione. Le aree cerebrali associate alla memoria musicale subiscono un danno minore rispetto ad altre zone associate ad altre memorie.

Così anche persone con una grave compromissione riescono a godere delle melodie e a trarne giovamento, sia a livello cognitivo, psicologico ed emotivo. Per questo motivo abbiamo deciso di organizzare questo concerto di musica popolare che consentirà alle persone anziane di risvegliare in loro emozioni, sensazioni, ricordi ed abitudini legate al passato.”

Il concerto sarà preceduto alle ore 17:00 dall’allegria dell’esibizione degli zampognari in Piazza IV Gennaio, dove si troveranno anche delle bancarelle che offriranno regali per adulti e bambini.

Il concerto dei Trillanti si svolgerà nella suggestiva cornice barocca della Chiesa dei S.S. Leonardo ed Erasmo e verrà introdotto dai saluti del Parroco, Don Francesco Gazzelloni e della presidente dell’Associazione promotrice dell’evento Lubiana Restaini.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo