Roma. Aereo perde contatti radio: scatta operazione sicurezza con due Caccia

Scompare dai radar radio un aereo di linea croato diretto a Roma, decollato da Stoccolma. Infatti, durante la mattinata di sabato 30 aprile, un Airbus 320 perde i contatti appena ha fatto accesso in Italia e questo da via a un’operazione di sicurezza.

Aereo per Roma perde contatti radio

Erano le 9 del mattino quando è scattato l’ordine di decollo immediato da parte del CAOC (Combined Air Operation Centre) di Torrejon in Spagna. L’ente Nato responsabile dell’area. Un’operazione che è stata avviata in coordinamento con il Comando Operazioni Aerospaziali (COA) di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata, incaricati della sorveglianza dello spazio aereo nazionale e NATO.

La prima cosa ovviamente da verificare era identificazione del mezzo. Questo perché per motivi di sicurezza la prima cosa da fare in questi casi è accertarsi che non ci siano condizioni di emergenza o che possano minacciare la sicurezza.

Scattato l’allarme due aerei Eurofighter del 4° Stormo caccia di Grosseto sono decollati o in gergo tecnico hanno fatto scramble. Una volta giunto il velivolo è stata fatta una prima identificazione visiva (Vid). Dato che dai controlli non è risultato nessuna anomalia, e una volta ripristinati i contatti radio, i due caccia sono rientrarti all’aeroporto di Grosseto. Continuando così a monitorare e sorvegliare lo spazio aereo nazionale.

Come ha esplicato nel suo comunicato stampa l’Aeronautica militare, il 4° Stormo Caccia dipende dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando Forze da Combattimento. Lo specifico Reparto coinvolto è impegnato nel Servizio di allarme. 365 giorni all’anno 24 ore al giorno impiegano velivoli Eurofigheter per il controllo e il monitoraggio.

Infatti, il suo ruolo principale è Assicurare la difesa aerea nazionale, anche in tempo di pace. Inoltre, tra le altre mansioni nelle aree assegnate lo Stormo deve garantire la partecipazione a operazioni internazionali di prevenzione e gestione della crisi.