Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, altro incidente mortale sulla Colombo: deceduto centauro

di Redazione

Nella scorsa notte un 36enne si è schiantato con la moto contro un albero in zona Casalpalocco

Ancora un incidente mortale sulla via Cristoforo Colombo. A nemmeno 4 giorni dal decesso dell'imprenditore Claudio Salini, un'altra persona è deceduta sull'arteria stradale che collega la Capitale al litorale di Ostia. Nella scorsa notte, intorno all'una, il 36enne D.A. si è schiantato con la sua moto Honda contro un albero all'altezza dell'incrocio con via Canale della Lingua, in zona Casal Palocco.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La dinamica del sinistro è al vaglio degli agenti della Polizia Locale. Stando alle prime ipotesi circolate sarebbe stata l'elevata velocità a causare il tragico sinistro, ma si tratta di un'indiscrezione che necessita di conferme. Sul posto sono giunti anche i sanitari del 118, che hanno trasportato l'uomo in ospedale, dove purtroppo è deceduto pochi minuti dopo il suo arrivo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dopo l'ennesimo incidente, il Codacons è intervenuto lanciando una proposta clamorosa al Comune di Roma: fin quando sulla Cristoforo Colombo non saranno garantite le condizioni di sicurezza sul fronte di asfalto, dossi, segnaletica e sistemi automatici di controllo della velocità, è opportuno chiudere la strada. "E’ evidente – afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi – che esiste un problema di sicurezza su via Cristoforo Colombo, sul quale la magistratura dovrà fare ora chiarezza.  Se non saranno presi adeguati provvedimenti l’amministrazione potrebbe essere chiamata a rispondere della scia di sangue che quasi quotidianamente si registra su tale arteria".

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento