Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Gennaio 2022

Pubblicato il

La tragedia

Roma, modella di 19 anni cade da un lucernario e muore durante un set fotografico

di Lorenzo Villanetti
Il fotografo non è indagato per la morte di Francesca Romana Tomassini: gli agenti sono orientati sulla pista che porta all'incidente
Francesca Romana Tomassini
Francesca Romana Tomassini

Un set fotografico finito in tragedia. È quanto accaduto in zona Monteverde, a Roma, in uno stabile in viale dei Quattro Venti. La giovane vittima, Francesca Romana Tomassini, ha perso la vita a soli 19 anni, dopo che un lucernario di vetro ha ceduto, facendo precipitare la ragazza nella tromba dell’ascensore.

Il 2 dicembre scorso, infatti, la modella e studentessa di Belle Arti, insieme al fotografo Matteo, di 30 anni, erano saliti sul terrazzo condominiale per scattare alcune foto. All’improvviso è iniziato a piovere e i due hanno cercato riparo: il fotografo ci è riuscito, saltando da un muretto; la ragazza no, con il lucernario di vetro, sul quale era finita, che ha ceduto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A Campagnano di Roma proclamato lutto cittadino

Una tragedia che ha scosso tutti, a partire dal Comune originario della vittima, Campagnano di Roma. Il sindaco Alessio Nisi, infatti, lo scorso 7 dicembre, ha proclamato lutto cittadino: ” Appresa la tragica notizia della scomparsa della giovane Francesca Romana, esprimo a nome mio personale, dell’Amministrazione, del Consiglio Comunale e di tutta la cittadinanza, i sentimenti di più profondo dolore e cordoglio nei confronti dei familiari tutti. Ai genitori e familiari va la nostra vicinanza, in un momento di così grave ed incomprensibile dolore, che lascia sgomenti ed incapaci di accettare un destino tanto infausto ed angoscioso. La giovane Francesca Romana, ragazza splendida, appartenente a una famiglia esemplare sempre molto attiva nel campo sociale, lascerà un vuoto straziante nella comunità di Campagnano”.

Il fotografo non è indagato

Come riportato dal Corriere, nell’inchiesta non è attualmente indagato il fotografo. Gli agenti, infatti, sarebbero orientati sulla pista che porta all’incidente. Il 30enne risiede al pianterreno del palazzo e aveva le chiavi di entrambe le porte di accesso al terrazzo del condominio. Subito dopo la tragedia, accaduta verso le 11, il ragazzo ha chiamato i soccorsi, che però non hanno potuto fare nulla.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo