Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Luglio 2020

Pubblicato il

Solidarietà per la bimba deceduta ad Alatri

di Redazione

Il sindaco Giuseppe Morini ha assicurato anche sostegno psicologico dopo il dramma

Hanno impiegato pochi giorni, Daniele Del Vescovo, Dino Tagliaferri e Alessio Rossi. Soltanto pochi giorni per organizzare una raccolta di fondi da destinare alla famiglia di Claudia Santucci, quel piccolo angelo volato in cielo qualche giorno fa, in seguito ad intossicazione di monossido di carbonio provocato da un corto circuito di un elettrodomestico che ha provocato un incendio nella casa di contrada Fiura e dove erano rimaste intossicate anche la mamma, la nonna e la sorellina di 4 anni, le cui condizioni fortunatamente sono in via di miglioramento e tuttora ricoverata in una cameretta dell'ospedale romano del Bambino Gesù.

Lunedì sera nella parrocchia di Santa Maria della Mercede, nella popolosa contrada di Fiura, don Bruno ha celebrato una santa messa in ricordo della piccola Claudia. Un lunedì 11 febbraio gelido, in concomitanza con il 155° anniversario dell'apparizione della Madonna di Lourdes, della Giornata del malato e dell'addio al papato di Joseph Ratzinger. Nell'omelia, don Bruno dopo aver letto un passo del Vangelo di Giovanni, relativo al primo miracolo di Gesù, "Le nozze di Cana" ha invitato i parrocchiani a pregare per lenire la sofferenza dei familiari della bimba morta prematuramente.

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Un dolore così grande è una croce per il papà e la mamma – ha detto don Bruno – ma Gesù ha bisogno di questi angeli per realizzare la sua missione nel mondo. La vicinanza della nostra comunità servirà ad aiutare la famiglia". Al termine della funzione religiosa, che ha visto la presenza del sindaco della Città di Alatri Giuseppe Morini e del suo vice Fabio Di Fabio, tre parrocchiani: Alessio Rossi, Daniele Del Vescovo e Dino Tagliaferri hanno consegnato una busta al papà e alla nonna del piccolo angelo contenente quanto raccolto in pochi giorni. Una somma che i tre non hanno voluto quantificare, ma una quantità significativa che può aiutare i familiari di Claudia, magari per i lavori di restauro della casa danneggiata in seguito al rogo mortale.

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Vogliamo ringraziare soprattutto le persone di Fiura, Intignano, Fontana Scurano e di tutte le contrade pedemontane, ma anche di tutta la Città di Alatri che non hanno detto no ad un piccolo contributo per questa sfortunata ma dignitosa famiglia amica. Un'iniziativa fatta con il cuore". Ma è stato il sindaco a ringraziare le persone sensibili, ma soprattutto Daniele, Alessio e Dino. "Da parte nostra – ha spiegato il primo cittadino cercheremo anche noi di aiutare la famiglia Santucci. Ci sembrava doveroso farci carico delle spese del funerale della piccola Claudia, ma non solo d'accordo con l'assessore ai servizi sociali Fabio di Fabio, supporteremo la famiglia con l'ausilio di una psicologa e di quant'altro necessiti".
 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi