Vuoi la tua pubblicità qui?
01 Agosto 2021

Pubblicato il

Jesolo, Venezia, 15enne stuprata in spiaggia da giovane straniero

di Redazione

La minorenne sarebbe stata avvicinata in discoteca e poi condotta in spiaggia

Sarebbe stata violentata da un giovane straniero, una quindicenne domiciliata in Friuli Venezia Giulia in vacanza con la famiglia. Il crimine sarebbe avvenuto mercoledì notte in spiaggia a Jesolo ( Venezia ).

Lo stupro, secondo quanto pubblicato dal Corriere Veneto, sarebbe ancora da chiarire.

La polizia sta cercando di fare luce sulla vicenda  in base al racconto della giovane, aiutata esoccorsa dagli amici che l’hanno sentita gridare.

La minorenne è stata avvicinata in un locale da un ragazzo straniero che l’avrebbe persuasa ad  andare con lui  in spiaggia, dove l’avrebbe violentata.

Il Corriere della Sera riporta la seguente ricostruzione:  "La ragazzina friulana è stata avvicinata dal suo aggressore mentre si trovava all’interno del triangolo della movida di Jesolo: era in un locale di piazza Mazzini, il fulcro della vita notturna cittadina, assieme ad altri quattro amici. La 15enne aveva avuto il permesso di passare la sera fuori, lontana dai genitori, forse rassicurati dall’idea che il mercoledì potesse essere un giorno più tranquillo rispetto agli affollatissimi fine settimana. A differenza dei suoi compagni, però, la giovane non è rimasta a lungo all’interno del club: dopo essere stata avvicinata da un ragazzo l’ha seguito fuori, sull’arenile, e nessuno l’ha più vista". 

Nel 2018 nel Veneziano sono stati denunciati ben 23 casi di violenza sessuale, più del 28 per cento in confronto ai 18 del 2017.

 

Parla Jimmy Bennett: '' A 17 anni sono stato molestato da Asia Argento'

Asia Argento fuori da X-Factor, chi la sostituirà?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sgarbi: Potere famiglie a Sutri affine al potere mafioso, sciolgo Comune

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento