Vuoi la tua pubblicità qui?
04 Luglio 2020

Pubblicato il

Sabina, lite tra vicini finisce a coltellate: arrestato 64enne

Degenera una lite per futili motivi: un uomo è in prognosi riservata a causa di due ferite profonde e per la rottura della milza. Ferito anche l'aggressore, un pensionato 64enne

I Carabinieri del N.O.R.M. della compagnia di Poggio Mirteto unitamente a quelli della stazione di Collevecchio, a seguito di richiesta d’intervento, si sono precipitati a Stimigliano,  dove una  lite tra vicini stava trasformandosi in tragedia. Si è trattato di una discussione per futili motivi di vicinato tra due persone, quando improvvisamente la situazione è  degenerata e uno dei due, improvvisamente è rientrato in casa, ha prelevato un coltello da cucina e si è scagliato contro l’altro contendente e nella concitata lotta che ne è scaturita, è riuscito a tirare due fendenti.

Entrambi sono stati trasportati all’ospedale di Rieti e mentre colui che ha sferrato le coltellate se l'è cavata con 15 giorni di prognosi per la frattura di una costola ed escoriazioni multiple, l’accoltellato si trova tuttora ricoverato in prognosi riservata a causa della rottura della milza e per le complicanze delle due ferite profonde da taglio ricevute, una nella regione toraco-lombare sinistra e l’altra al braccio sinistro. L’aggressore, l.  A., un pensionato di 64 anni, con lievi precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stato arrestato dai militari con l’accusa di tentato omicidio e tradotto presso il nuovo complesso della casa circondariale di Rieti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre l’arma recuperata dai carabinieri, un grosso coltello da cucina avente una lama dalla lunghezza di 18 centimetri, è  stata sequestrata.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi