Vuoi la tua pubblicità qui?
04 Agosto 2021

Pubblicato il

Enogastronomia

Semplicità e natura in terra toscana: vino e cibo della Maremma

di Domenico Di Catania
Esplorazione enogastronomica in una terra dal grande e raffinato fascino: vini e cibo tipici della Maremma toscana

Girando per la Maremma

Girando in lungo e largo l’Italia per motivi di lavoro, ultimamente mi sono trovato nella Maremma toscana. Fra il Lazio e la parte più a sud della Toscana, regione dal raffinato fascino, si estende una vasta area identificata come Maremma. Un’area geografica di circa 5000 Km quadrati che si presenta indossando un abito elegante, portato con grazia e fare seducente.

Gli incantevoli paesaggi naturali, i loro colori e i loro profumi, fanno da sfondo a una realtà che va oltre ciò che gli occhi possono ammirare.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Con le Strade del Vino e dei prodotti tipici della Maremma si entra in un mondo parallelo, dove la bellezza del territorio si può osservare, annusare e assaporare.

Esplorazioni da …”gastronauta”

Esplorando da grande “curioso enogastronomico” trovo dei vini di altissimo spessore tra i rossi, bianchi, rosati, passiti, vinsanti ed anche tra le bollicine.

Le caratteristiche pedoclimatiche di questa terra sono particolari: la presenza contemporanea e ravvicinata di mare, montagna e colline, la rendono unica. Gli inverni, inoltre, non sono mai troppo rigidi e le estati mai eccessivamente calde.

La Maremma è anche terra con una tradizione vinicola molto antica testimoniata dai vitigni di Scansano città del Morellino, quelli di Pitigliano con i vini kosher, le terrazze sul mare dell’Isola del Giglio, fino alle colline della medievale Massa Marittima.

Oggi in Maremma troviamo una DOCG, sette DOC, due IGT ed abbiamo inoltre tre Strade del Vino.

Bontà maremmane

Vini importanti e ottimi per accompagnare i principali piatti della locale cucina, in grado di far innamorare i palati più fini e farsi rispettare da quelli che amano i sapori decisi.

I vini prima citati sono perfetti per accompagnare il buonissimo Pecorino Toscano e gli altri formaggi da assaporare con il Miele di Marruca i piatti della tradizione a base di Fagioli di Sorano o a base di Bottarga e la buonissima carne simbolo dell’intera regione.

In questo contesto, numerose aziende del settore sono divenute piacevoli realtà, conosciute ed apprezzate a livello internazionale che associano le bontà delle carni alla piacevolezza dei prodotti caseari, all’eccellenza dei vini.

Un azienda in piena maremma

E appunto su queste bontà che trovandomi in piena maremma mi soffermo all’azienda agricola biologica CapalBio Fattoria Azienda Agricola Biologica una realtà che pone al centro del proprio lavoro innanzitutto la tutela dell’ecosistema.

Mi incuriosisce il fatto che l’azienda ha scelto di utilizzare esclusivamente sistemi di produzione volti al rispetto dell’ambiente e della biodiversità. 

Una bio…intervista

Mi soffermo a parlare con Luca Maria Montino uno dei titolari il quale mi spiega che l’azienda ha scelto di utilizzare esclusivamente sistemi di produzione volti al rispetto dell’ambiente e della biodiversità.

Noi crediamo, continua Luca Maria Montino, nell’ecologia della vita, qualcosa di più semplice del ambientalismo ma allo stesso tempo un modo di essere che ogni giorno deve portare ad adeguare le nostre azioni al rispetto di tutte le forme di vita.

Proprio per questo CapalBio Fattoria ha deciso di aderire al biologico. Ma oltre a una certificazione è, ripeto, un modo di essere. 

Su questo mi trovo perfettamente in armonia sulle mie teorie del biologico in Italia, essere, pensare e agire biologico significa andare oltre a una mera certificazione!

Vuoi la tua pubblicità qui?

La vendemmia

La prima vendemmia dell’azienda risale al 2006 e per i vini biologici hanno scelto di utilizzare vitigni autoctoni, Sangiovese ed Ansonica capaci di rendere i rossi e bianchi espressione autentica del territorio della Maremma Toscana.

L’assaggio

La cantina è realizzata con materiali ecocompatibili nel rispetto delle crescenti esigenze di protezione ambientale e a garanzia di genuinità delle uve in essi prodotte.

I profumi che si sprigionano mi inebriano e mi portano ad assaggiare quello che ritengo più consono ai miei gusti, l’elegante e prezioso “I Caprai” un vino rosso riserva DOC Maremma Toscana Sangiovese riserva in barrique di rovere francese, appunto un Sangiovese in purezza (100%) .

Dal colore rosso rubino, all’assaggio immediatamente l’aroma di tabacco, liquirizia spezie e frutti di bosco pervadono il palato con una trama sottile di tannini tipici del sangiovese.

Davvero ottimo, un esempio di azienda condotta con passione e tanto amore. Sentimenti che si esprimono e si realizzano in ogni sorso di vino e in ogni boccone dei loro prodotti artigianali. Da provare!

Esco da questa azienda agricola con un pensiero che voglio condividere con i miei lettori.

E’ ovvio, di questo periodo, pensare alla tragedia mondiale del maledetto covid19 che di continuo genera nella nostra mente pensieri negativi. A chi legge, appunto, dico che bisogna fermare questa negatività con la convinzione e consapevolezza che tutto finirà. Apprezzeremo ancora di più le innumerevoli cose belle che ci sono nella nostra piccola ma grande nazione. Iniziamo a pensare che noi siamo un paese che per sua conformazione geografica ha tutto. Passando dal mare alle campagne dalle dolci colline e le impervie montagne con metropoli, città e paesini pieni di storia e cultura.   

E come non parlare dei molti prodotti italiani esportati all’estero e i settori in cui la produzione italiana eccelle. Non solo l’alimentazione e l’enogastronomia ma la meccanica, la moda, l’edilizia, l’arredamento.

Prodotti artigianali che hanno adottato nel tempo processi di produzione industriali, senza mai dimenticare controlli accurati e attenti, e attenzione alla realizzazione di ogni singolo prodotto.

Creatività, stile, qualità delle materie prime e innovazione sono le caratteristiche che contraddistinguono le eccellenze italiane sul mercato. Forza allora … diamoci da fare, non pensiamo negativo perché la nostra economia ripartirà da tutto questo!

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Commenti dei nostri lettori

6 commenti trovati