Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Luglio 2020

Pubblicato il

Viterbo, week end tragico sulle strade.2 incidenti in poche ore: 1 morto

di Redazione

Andrea Paoletti è stato sbalzato fuori dalla sua auto nell'incidente nei pressi della Commenda

Bruttissimo incidente nella notte tra sabato 16 e domenica 17 a Viterbo. Per cause ancora non accertare due ragazzi, un uomo e una donna, hanno perso il controllo dell’auto sulla quale viaggiavano e si sono schiantati contro un muro. L’incidente è avvenuto intorno all’una di notte in via Vico Squarano, nel quartiere Carmine. Nello schianto l’auto, che proveniva da via San Paolo è andata completamente distrutta.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I ragazzi a bordo della vettura sono rimasti gravemente feriti. Ad avere la peggio è stata però la ragazza, trasportata all’ospedale di Belcolle dove è ricoverata in prognosi riservata. Non sarebbe in pericolo di vita, ma ne avrà per più di trenta giorni.

Sul posto, oltre al personale sanitario del 118 intervenuto con due ambulanze, anche i Vigili del Fuoco e i Poliziotti della squadra volante. Gli Agenti si sono occupati dei rilievi del caso, affinché potesse essere appurata l’esatta dinamica dello schianto. Fortunatamente, nessun altro veicolo sarebbe rimasto coinvolto.

Quello in via Vico Squarano non è stato l’unico incidente sulle strade di Viterbo nella notte tra sabato 17 e domenica 18. All’alba di ieri, domenica, una Ford Fiesta con a bordo quattro ragazzi è finita fuori strada e si è ribaltata in un campo nei pressi del chilometro 1 della Commenda. I tre passeggeri sono rimasti illesi, mentre il 22enne alla guida è morto sul colpo. A perdere la vita è stato Andrea Paolletti di Cellere, sbalzato fuori dall’auto.Sul posto, oltre al personale sanitaro del 118, sono intervenuti anche i Carabinieri. I militari dell’Arma hanno svolto i rilievi del caso e hanno ricostruito la dinamica dell’incidente.

LEGGI ANCHE:

Salvini e il Caso Diciotti: oggi al voto il popolo dei 5 stelle

Fedez a Roma per Paranoia Airlines: più influencer o cantante?

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi